Sabato, 19 Gennaio 2019

Gennaio 2019 - Middlemarch

  • guidocx84
  • Avatar di guidocx84 Autore della discussione
  • Offline
  • Amministratore
  • Amministratore
  • Founder & Community Manager
Di più
29/12/2018 19:24 #1 da guidocx84
Sono aperte le discussioni sul Libro del Mese di Gennaio 2019: "Middlemarch" di George Eliot.

Modererà la discussione sul Forum Emiliano, che ha proposto il Libro del Mese.

Buona lettura a tutti! ;)

"Non leggete, come fanno i bambini, per divertirvi, o, come gli ambiziosi, per istruirvi. No, leggete per vivere." Gustave Flaubert
Allegati:

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
29/12/2018 21:04 #2 da Lettoricky
Risposta da Lettoricky al topic Gennaio 2019 - Middlemarch
Ebook acquistato! Non vedo l'ora di cominciare!
Ti rubo la citazione di Flaubert
Ringraziano per il messaggio: guidocx84

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
29/12/2018 23:58 #3 da porthosearamis
molto bene...molto molto bene :)

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
30/12/2018 12:50 #4 da Luca Gandolfi
Il libro cui Mr. Causabon sta lavorando, la chiave a tutte le mitologie, è stato poi veramente realizzato negli Anni '30 del '900 dall'antropologo americano Joseph Campbell con il titolo "L'eroe dai mille volti". Oggi lo si può trovare (anche in Italiano) nell'edizione integrale e scrittori e sceneggiatori lo utilizzano, in una forma più sintetica e schematica, per delineare i personaggi e le scene archetipiche delle loro storie.
Rimanendo in ambito vittoriano e nemmeno lontanissimo dalla Eliot, invece, l'opera di Causabon mi ricorda la grande storia della chiesa d'Inghilterra, ossessione monumentale e mai realizzata del padre di Trollope; e la Eliot, negli Anni '50, aveva effettivamente frequentato, a Firenze, la madre e il fratello di Anthony Trollope.
Ringraziano per il messaggio: EmilyJane, Bibi, Ariel, lex

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
30/12/2018 15:45 #5 da porthosearamis
sicuramente, sin dalle prime battute quella della morale puritana mi sembra una delle tematiche importanti di questo libro....

quindi, è sicuramente interessante la notazione fatta da Luca, riservandomi di tornarci dopo aver letto qualche pagina in più e dopo aver fatto qualche approfondimento...

però, prima di addentrarmi nelle tematiche del romanzo mi piacerebbe chiedere a tutti coloro che stanno leggendo il libro, magari ai nostri grandi esperti di romanzi classici Erica, Lorenzone Novel e Pier, come mai la Eliot paghi lo scotto di una minore notorietà rispetto ad altri grandi romanzieri del periodo, inglesi e non?

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
30/12/2018 23:54 #6 da Luca Gandolfi
Ciao Porthosearamis!
Non credo che la Eliot goda di un particolare minore notorietà rispetto ad altri autori; sicuramente non in Inghilterra e, per quanto riguarda l'Italia, due delle tre corone del romanzo vittoriano (Dickens, Thackeray e Trollope), vale a dire Thackeray e Trollope, sono meno conosciute o, comunque, in modo più limitato rispetto a lei.
Devi comunque considerare che era una donna, quindi guardata con molta più condiscendenza e superficialità dai critici dell'epoca, che era più nota per la vita scandalosa (conviveva con un uomo sposato e aveva professione d'agnosticismo, tanto che è sepolta ad Highgate in buona compagnia di Byron e Marx) che per i romanzi, che lei stessa si riteneva più filosofa che romanziera e che
agli inizi del '900 non tanto la notorietà, quanto l'apprezzamento dei suoi romanzi, Virginia Woolf a parte, è andato scemando.
Era comunque una romanziera accademica, troppo poco romantica e di lettura estemporanea per le lettrici della società "bene" e per nulla macabra o ridanciana per i ruvidi lettori di penny dreadful o feuilletons sportivi; lo stesso Trollope, pratico manager della Royal Mail che sapeva anche scrivere bene come romanziere, pur apprezzandola ed essondo suo amico, aveva definito i personaggi di Middlemarch troppo astratti e di scarso appeal per le nuove generazioni, contrapponendoli ai personaggi dei romanzi precedenti fino a "The mill on the floss".
Ringraziano per il messaggio: guidocx84, EmilyJane, Ariel, lex

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
31/12/2018 00:03 #7 da EmilyJane
Risposta da EmilyJane al topic Gennaio 2019 - Middlemarch
Benvenuti Riccardo e Luca e buona prima lettura del mese con noi del forum. :)
Emiliano puoi girare a loro, che sono veramente esperti, la domanda sulla notorietà. ;)

Secondo il mio punto di vista la Eliot non ha quell'impeto, quella passionalità che caratterizza altre scrittrici come per esempio le sorelle Brontë e non gioca neppure sul patetico-sentimentale (in senso buono) stile dickensiano; è più mentale, è forse un po' prolissa, non è magari di immediato impatto ma si insinua sotto pelle piano piano.

Riporto qui un pezzo tratto da "L'età vittoriana nella letteratura" di G. K. Chesterton che a suo modo risponde al tuo quesito:
"Nei romanzi migliori di George Eliot c'è vero umorismo, di tipo fresco e spumeggiante; c'è la netta sensazione di una solida caratterizzazione che non è ancora degenerata in psicologia; c'è una buona dose di saggezza, soprattutto a proposito delle donne; c'è, a dire il vero, quasi ogni elemento della letteratura, eccezion fatta per quella certa, indescrivibile cosa chiamata incantesimo, che fu il vero e proprio ferro del mestiere delle Brontë, che avvertiamo in Dickens quando Quilp arranca sul legno marcio in riva al fiume desolato; e finanche in Thackeray, quando Esmond con lo sguardo malinconico vaga come una fosca cornacchia per i lugubri viali di Castlewood. Tale qualità (che alcuni hanno definito, seppure sbrigativamente, l'essenza stessa della letteratura) in George Eliot non era poco presente bensì del tutto assente. L'aria che si respira in lei è brillante e persino stimolante dal punto di vista intellettuale, ma è come l'aria di un giorno senza nubi sul lungomare di Brighton. Ella vede le cose con chiarezza, ma non attraverso un'atmosfera. E può evocare tempeste nella mente conscia, ma non in quella subconscio."

Se abbia ragione o no sta ad ognuno di noi deciderlo, portate avanti la lettura di questo libro fino in fondo e poi staremo a vedere. :)

"No one ever made a difference by being like everyone else." (The greatest showman)
Ringraziano per il messaggio: guidocx84, Ariel

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
31/12/2018 00:05 #8 da EmilyJane
Risposta da EmilyJane al topic Gennaio 2019 - Middlemarch
Ecco, vedo che Luca mi ha preceduto e ti ha già risposto :D :D

"No one ever made a difference by being like everyone else." (The greatest showman)

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
01/01/2019 14:06 #9 da bibbagood
Risposta da bibbagood al topic Gennaio 2019 - Middlemarch
Letto già un centinaio di pagine e sono piacevolmente colpita: era un romanzo che mi ispirava, ma mi ero preparate a un mattone pesante e lento. Invece scorre benissimo! Complice il non dilungarsi in riflessioni e descrizioni lunghe e prolissi inserendone invece alcune che si legano alla narrazione senza interromperla. Semplicemente leggendo il susseguirsi degli eventi e l´istaurarsi dei legami, il lettore viene a contatto con teorie religiose e politiche oltre che con le riflessioni sulla condizione della donna. Soprattutto quest´ultimo tema è presentato con elementi di contraddizione, forse volutamente ironici o per offrire un quadro completo della situazione (opinione dell´epoca vs. pensiero della Elliot). Infatti lo zio si dimostra aperto, lascia completa libera alle nipoti perchè crede veramente nella loro intelligenza e nel loro senso del giudizio, non le vede come esseri passivi che hanno bisogno di una guida (al contrario di Chattman). D´altro canto però non perde occasione per sottolineare come Dorotea non deve dedicarsi a cose che richiedono intelligenza, come lo studio del greco, del latino, ecc, la cui conoscenza spetta solo agli uomini. Lo stesso personaggio di Dorotea è al momento contraddittorio: viene presentata come una donna con un cervello, con idee e convinzioni, moderna, ma il suo principio guida è che una moglie deve ubbidere al marito, scomparire di fronte a lui onde evitare di dargli fastidio, e che se il marito non è contento è sicuramente colpa della moglie. Tale convinzione in lei sembra essere per ora quasi più forte del sentimento religioso, che in lei cade spesso in contraddizione. Nonostante riconosca la complessità del suo personaggio, per adesso mi piace di più Celia: ha una vena meno da protagonista, ma sembra avere più carattere, una personalità piu definita, afferma quel che pensa e agisce di conseguenza, non volendo cercare di sembrare qualcun altro come invece fa Dodo. E sembra conoscere la sorella molto meglio di quanto Dorotea conosca se stessa, ma non glielo fa pesare.

Continuo ad essere convinta che é una follia aver scelto un libro simile come libro del mese e spero tanto la lunghezza non scoraggi molti a provarci: io stessa lo leggerò con un ritmo più diluito e lo alternerò ad altro, ma sono convinta valga la pena leggerlo e che quindi anche altri decidano di dargli una possibilità, magari leggendolo con i propri tempi :)

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Di più
01/01/2019 14:22 - 01/01/2019 14:23 #10 da VFolgore72
Risposta da VFolgore72 al topic Gennaio 2019 - Middlemarch
Sulla prolissità credo che sia un discorso piuttosto personale, direi soggettivo. L'autrice ha voluto soffermarsi molto sulle tematiche di quel tempo, rendendo di conseguenza il romanzo "meno scorribile", poco "dialogato" e piu' concentrato sulle psiche dei personaggi, piuttosto che sull'azione degli stessi.

Confesso che l'inizio del libro e la sua conseguente mole, mi aveva un po' destabilizzato, pero' proseguendo con la lettura, ill mio interesse si va sempre piu' rafforzando e mi fa ben sperare per il prosieguo (ora sono al 26% del romanzo). Faccio pure mio l'invito finale di bibbagood.

Tornando al libro, non capisco molto il comportamento di Dorothea, come si sia lasciata affascinare da Casaubon, detto da tutti un uomo tutt'altro che socievole, di cagionevole salute ed assai pedante.

Lo zio lascia liberta' a Dorothea di ammogliarsi, anche se pure lui stesso piu' volte invita Dorothea a meditare sulla scelta di sposare Casaubon.

Ho trovato molto interessante il capitolo dedicato alla votazione del nuovo parrocchiano e come la politica sia un campo invadente in qualunque ambito coinvolga la società, anche in ambito religioso.
Ultima Modifica 01/01/2019 14:23 da VFolgore72.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Shoutbox

Avatar di Claudia 8 Claudia 8 - 17/01/2019 - 23:53

Buona sera a tutti :) Sono Claudia e sono nuova qui.Amo la lettura, il teatro, la storia e l'architettura. Mi piacerebbe molto ricevere suggerimenti su nuove letture. Grazie in anticipo, Claudia :

Avatar di Lavaniglia Lavaniglia - 17/01/2019 - 11:04

ciao a tutti mi chiamo Lea :D e sono nuova

Avatar di Bibi Bibi - 16/01/2019 - 08:50

Benvenuta Chiara! Buone letture!

Avatar di guidocx84 guidocx84 - 15/01/2019 - 19:03

Ciao Chiara! Benvenuta e in bocca al lupo per il tuo futuro ;) Spero di leggerti a giro sul Forum. A presto! ;)

Avatar di chiasso chiasso - 15/01/2019 - 12:46

Salve a tutti!Sono una nuova arrivata, come tutti voi follemente amante dei libri e della letteratura, al punto che sto cercando di farne il mio mestiere. Ho 24 anni e mi chiamo Chiara.

Avatar di Bibi Bibi - 15/01/2019 - 10:18

Benvenuta Roberta! Ho trovato il mio doppio!! :D Anch'io sono Roberta e anch'io ho 24 anni! :D Sei approdata nel posto giusto. Buona permanenza sul forum, se hai bisogno siamo qui!

Avatar di Roberta94 Roberta94 - 13/01/2019 - 11:51

Buongiorno a tutti! Sono Roberta, ho 24 anni e la lettura è una delle mie passioni. Mi sono iscritta perché trovo difficile incontrare persone che siamo amanti della lettura, quindi eccomi qui :)

Avatar di Ariel Ariel - 07/01/2019 - 17:14

:D :D :D Benvenuti a tutti i nuovi iscritti!!! :D

Avatar di Hazel Hazel - 05/01/2019 - 19:10

ciao a tutti, :D di base sono una persona molto curiosa. :S Amo l'arte, la mitologia, le storie e la cannella :P Volevo cominciare quest'anno con un'iniziativa frizzante, così eccomi qui!

Avatar di guidocx84 guidocx84 - 05/01/2019 - 16:46

Allora Agata benvenuta! Sei nel posto giusto! Gira un po' per il Forum e se hai bisogno di aiuto non esitare a contattarmi ;)

The shoutbox is unavailable to non-members

Ultimi commenti