Non è pura e semplice fantascienza, quella di Ray Bradbury. Il suo è un futuro spaventosamente vicino. Nel presente-futuro di "Fahrenheit 451" non si leggono più libri, anzi si bruciano, perché tutti devono essere uguali, e nei libri, invece, si impara la differenza. È un presente dedito al piacere, ai titillamenti in abbondanza, allo svago per lo svago, a forme di distrazione che sanno di dipendenza. Dove si vuole soltanto essere allegri, spensierati, sereni. Non pensare. Com'è possibile allora, in una simile società felice, dimenticare di essere felici? Il volume è corredato da esclusivi contenuti extra, spunti e approfondimenti nella cultura contemporanea: film e serie TV, musica, arte, libri, fumetti e graphic novel.

Fahrenheit 451 è senza dubbio una delle opere più importanti di Ray Bradbury. Lo scrittore racconta di una società futura, con un’ambientazione distopica e fantascientifica, dove una dittatura totalitaria ha reso la lettura ed il possesso di libri illegale, perché considerati uno strumento di apertura del pensiero, che rende liberi e diversi. La storia è lo spunto per riflettere sul ruolo della lettura, dei mass-media e sulla libertà dell’individuo nella società moderna. Questo mese discuteremo dunque di un argomento (quello della lettura) che ci tocca da vicino ed avremo modo di confrontarci approfondendo le tematiche che emergeranno dal testo di Bradbury. Vi aspettiamo sul Forum!

Autore Ray Bradbury
Editore Mondadori
Pagine 182
Prezzo di copertina 12,00 €
Prezzo e-book 6,99 €
Categoria Fantascienza - Fantastico - Fantasy