Un grande giornalista traduce, rispettando finalmente la stesura originale, e commenta, mostrandone la deflagrante attualità, l'opera letteraria del suo illustre collega degli inizi dell'era moderna. L'isola dove si svolgono le avventure del naufrago Robinson rappresenta tutti i problemi e le contraddizioni di quel mondo moderno che, agli inizi del XVIII secolo, si andava delineando nel confronto tra l'Europa e le nuove terre scoperte. Il romanzo può essere quindi considerato una sorta di "Odissea semplificata" degli albori della nostra epoca, con la stessa carica simbolica, la stessa ricchezza di allegorie.

Robinson Crusoe, pubblicato nel 1718, è uno dei primi romanzi della narrativa inglese. Daniel Defoe, ispirandosi a una storia vera, racconta le peripezie di Robinson Kreutznaer, detto Crusoe, che, desideroso di avventura e di libertà, decide di lasciare la famiglia e abbandonare gli agi della vita borghese. All'età di soli 19 anni, parte quindi in cerca di fortuna, imbarcandosi da York su una nave diretta ai Tropici, ma il destino gli è avverso. Dopo un naufragio e la prigionia presso i pirati, Robinson Crusoe riesce a fuggire e approda in Brasile, dove acquista una piantagione. Ripartito alla volta della Guinea, per la tratta degli schiavi, naufraga ancora e si ritrova, unico superstite di tutto l'equipaggio, su un'isola presso le foci del fiume Orinoco. Vi resterà 28 anni. Completamente solo, si adatta alla nuova vita, utilizzando oggetti e attrezzi recuperati dalla nave incagliata e affrontando disagi e pericoli. Cattura un pappagallo parlante, unica compagnia per molto tempo; scrive un diario in cui racconta le sue avventure; si dedica alla lettura della Bibbia; libera ed educa il prigioniero di una tribù di cannibali, a cui dà il nome di Venerdì e che diviene suo servitore e compagno.

Per il mese di agosto la Community de Il Club del Libro ha deciso di abbandonare la routine quotidiana e la città e di approdare su un'isola deserta e osservare da vicino la storia che Daniel Defoe ha scritto ispirandosi a un fatto realmente accaduto al marinaio Alexander Selkirk, rimasto per quattro anni e quattro mesi su una delle isole Juan Fernández. Fin dal primo giorno delle votazioni Robinson Crusoe ha destato la curiosità dei votanti portandolo a una netta vittoria (59.9% contro il 22.2% di Milk and honey e 18.5% di Neve). Vi aspettiamo per commentare insieme il nostro Libro del Mese!

Autore Daniel Defoe
Editore Feltrinelli
Pagine 320
Prezzo di copertina 9,00 €
Prezzo e-book 1,99 €
Categoria Azione - Avventura