A New York un ragazzino riceve dal padre un messaggio rassicurante sul cellulare: "C'è qualche problema qui nelle Torri Gemelle, ma è tutto sotto controllo". È l'11 settembre 2001. Tra le cose del padre scomparso il ragazzo trova una busta col nome Black e una chiave: a questi due elementi si aggrappa per riallacciare il rapporto troncato e per compensare un vuoto affettivo che neppure la madre riesce a colmare. Inizia un viaggio nella città alla ricerca del misterioso signor Black: un itinerario ricco di incontri che lo porterà a dare finalmente risposta all'enigmatico ritrovamento e ai propri dubbi. E sarà soprattutto l'incontro col nonno a fargli ritrovare un mondo di affetti e a riaprirlo alla vita.

Questo libro potrebbe essere definito come un viaggio nella mente di un bambino. Un bambino di nove anni che si trova ad affrontare una delle sfide più dure di fronte a cui ci si può trovare alla sua età: la perdita di un genitore, che coincide anche con la perdita della propria identità e con la bruciante necessità di dare un senso a ciò che gli sta accadendo. È questa la sfida che ci propone Foer: accompagnare Oskar nella sua ricerca lungo i distretti di New York, lasciandoci trascinare nel suo mondo, tifando per lui. E chi mai potrebbe non fare il tifo per questo simpatico, buffo e un po' pazzo bambino? Il libro non è solo una stimolante esperienza letteraria, ma anche grafica, perché è pieno di disegni, fotografie, pensieri, che rendono questo libro unico nel suo genere. Vi aspettiamo per unirvi a noi in questa nuova avventura letteraria!

Autore Jonathan Safran Foer
Editore Guanda
Pagine 351
Prezzo di copertina 13,00 €
Prezzo e-book 8,99 €
Categoria Contemporaneo - Attualità - Sociale - Psicologico