"Dovendo riassumere, direi questo: tutti a sentire, nell'aria, un'incomprensibile apocalisse imminente; e, ovunque, questa voce che corre: stanno arrivando i barbari. Vedi menti raffinate scrutare l'arrivo dell'invasione con gli occhi fissi nell'orizzonte della televisione. Professori capaci, dalle loro cattedre, misurano nei silenzi dei loro allievi le rovine che si è lasciato dietro il passaggio di un'orda che, in effetti, nessuno però è riuscito a vedere. E intorno a quel che si scrive o si immagina aleggia lo sguardo smarrito di esegeti che, sgomenti, raccontano una terra saccheggiata da predatori senza cultura. I barbari, eccoli qua. Ora: nel mio mondo scarseggia l'onestà intellettuale, ma non l'intelligenza. Non sono tutti ammattiti. Vedono qualcosa che c'è. Ma quel che c'è, io non riesco a guardarlo con quegli occhi lì. Qualcosa non mi torna." (Alessandro Baricco)

Questo Marzo 2012 sarà un mese che destiniamo ad un genere di libri che viene spesso trascurato ma che in realtà è molto adatto allo scopo di un Club del Libro, che è quello di leggere per pensare, condividere, trarre numerosi spunti dalla lettura, crescere, ecc. Marzo 2012 lo dedichiamo alla lettura di un saggio. Come sapranno molti di coloro che ci seguono assiduamente, la Rubrica Letteraria del Club del Libro sta seguendo da vicino Alessandro Baricco che, con la sua rubrica settimanale "Una certa idea di mondo" in uscita ogni domenica su Repubblica (Primo appuntamento; Secondo appuntamento), ci sta regalando numerosi spunti di lettura. Forse non tutti ricorderanno però che già nel 2006 Alessandro Baricco collaborava con la Repubblica ad un progetto che poi è diventato il libro che vi proponiamo come Libro del Mese di Marzo 2012. Questa la prima pagina del libro in oggetto.

"Questo testo ha una genesi strana. L'ho scritto tra il maggio e l'ottobre del 2006, a un ritrmo per me piuttosto forsennato. Ogni cinque, sei giorni ne pubblicavo una puntata sul giornale con cui collaboro, la Repubblica. Probabilmente, se avessi deciso di scrivere un normale libro di saggistica, avrei usato una lingua diversa, avrei argomentato di più, avrei riflettuto di più, e, potendo tornare indietro a correggere, avrei costruito meglio l'architettura del discorso. Ma mi andava di fare quella sorta di lavoro in diretta, sotto gli occhi dei lettori, attento più all'urgenza del pensare, che alla prudenza del pubblicare. Adesso questo volume raccoglie quelle trenta puntate e le custodisce nella forma più austera di un vero e proprio libro, per i lettori che non hanno voluto o potuto seguirle mentre stavano nascendo. Ho corretto molto poco e cambiato quasi nulla: mi piaceva che il testo rimanesse quello che era in origine, con le sue debolezze, le sue incaute velocità, e la sua schietta barbarie. In questo modo mi sembra che esso sia effettivamente ciò che volevo che fosse: la memoria di una piccola impresa irregolare".

Alessandro Baricco

Novembre 2006

Cosa sta succedendo intorno a noi? Come sta evolvendo il nostro mondo? Queste sono alcune delle questioni che Baricco vuole analizzare con questo saggio, come dice lui, "…un saggio nel senso letterale del termine, cioè un tentativo di pensare scrivendo..." Ci vediamo sul Forum! Buona lettura!

Autore Alessandro Baricco
Editore Feltrinelli
Pagine 213
Prezzo di copertina 7,50 €
Prezzo e-book 5,99 €
Categoria Realistico - Cronaca - Saggi - Biografia