Dopo un brutto incidente d'auto in California, il giovane Fiodor, italiano cresciuto all'estero, aspirante musicista rock, cede alle richieste del padre e accetta, senza motivazioni, un lavoro in una grande società. Tornato in una Milano autunnale, è pronto ad accettare una vita che non desidera ma l'incontro con una ragazza sfuggente e misteriosa ne stravolgerà completamente il destino, gettandolo in un oscuro labirinto di passione e di morte.

"Un'opera di scrittore vero, scrittore serio

Alberto Arbasino

 

"La scrittura di Uccelli si conferma tesa ed essenziale come poche

Gianni Riotta

 

"Andrea De Carlo non ha soltanto talento ed abilità, ma un dono in più, quello di rendere visibile ciò che narra, con mezzi quanto mai semplici, d'una semplicità, d'un nitore che sfiora l'irriferibile"

Enzo Siciliano

Per il mese di Luglio, il Club del libro ha scelto Andrea De Carlo e, in modo particolare, il suo secondo libro, pubblicato nella primavera del 1982, un romanzo di formazione in cui il protagonista tenta di evadere dalla sterilità e dalla monotonia del mondo borghese ed industrializzato (tematica che è stata dedotta, fra l'altro, dalla lettura del saggio di Alessandro Baricco "I Barbari. Saggio sulla mutazione", Libro del Mese di Marzo), per andare alla ricerca della propria essenza.

Si ricorda inoltre che questo romanzo vanta la stima del regista Federico Fellini, il quale, rivolgendosi allo stesso De Carlo, scrive: "Caro Andrea... in questo tuo libro c'è tutto: la qualità brillante della scrittura e l'autenticità vitale del contenuto, il distacco e la passione romantica, l'ingenuità e la consapevolezza sconcertante di sapere così poco del mondo e di noi stessi, di quello che stiamo cercando. È l'avventura della scoperta, il viaggio vertiginoso in cui tutto viene messo in gioco, tra stupore, divertimento, paura..."

Vi aspettiamo sul Forum per parlarne tutti insieme!

Autore Andrea De Carlo
Editore Bompiani
Pagine 240
Prezzo di copertina 8,90 €
Categoria Contemporaneo - Attualità - Sociale - Psicologico