Ci sono libri che danno pura gioia. È quel che capita con il romanzo di Larsson: ci ritroviamo adulti a leggere una storia di pirati con lo stesso gusto dell'infanzia, riscoprendo quella capacità di sognare che ci davano i porti affollati di vascelli, le taverne fumose, i tesori, gli arrembaggi, le tempeste improvvise e le insidie delle bonacce. Chi racconta in prima persona è Long John Silver, il terribile pirata con una gamba sola dell'"Isola del Tesoro", fatto sparire da Stevenson nel nulla per riapparirci ora vivo e ricco nel 1742 in Madagascar, intento a scrivere le sue memorie. E non è solo a quell'"e poi"? che ci veniva sempre da chiedere alla fine delle storie che risponde Larsson, è al prima, al durante, al dietro.

Per il ritorno dalle ferie il Club del Libro sceglie un'avventura indimenticabile, adatta ai bambini di ogni età, che ci riporta al tempo dei giochi, ai giorni nei quali avere un pappagallo sulla spalla o una benda sull'occhio ci facevano terribilmente affascinanti, e a quella mappa del tesoro ormai perduta in un angolo della nostra memoria. Non solo. C'è molto di più: un protagonista carismatico e ambiguo, deciso e tormentato, e la sua continua, incessante ricerca della libertà, dalla povertà, dalla schiavitù, dall'oblio e dalla morte.

Autore Bjorn Larsson
Editore Iperborea
Pagine 496
Prezzo di copertina 18,50 €
Prezzo e-book 9,49 €
Categoria Azione - Avventura