Libro d'oro del Club del Libro 2015

Nei due decenni successivi alla rivoluzione di Khomeini, mentre le strade e i campus di Teheran erano teatro di violenze barbare, Azar Nafisi ha dovuto cimentarsi nell'impresa di spiegare a ragazzi e ragazze, esposti in misura crescente alla catechesi islamica, una delle più temibili incarnazioni del Satana occidentale: la letteratura. È stata così costretta ad aggirare qualsiasi idea ricevuta e a inventarsi un intero sistema di accostamenti e immagini che suonassero efficaci per gli studenti e, al tempo stesso, innocui per i loro occhiuti sorveglianti. Il risultato è un libro che, oltre a essere un atto d'amore per la letteratura, è anche una beffa giocata a chiunque tenti di proibirla.

Azar Nafisi, professoressa di letteratura inglese all'università di Teheran durante la rivoluzione iraniana, decide di interrompere l'insegnamento a causa delle continue pressioni provenienti dal regime fondamentalista islamico, che le impedisce di esprimere in classe le sue idee riguardo la letteratura occidentale e, in particolare, sulla visione della donna, tema centrale della sua opera. In alternativa, decide di tenere un seminario, un club segreto aperto ad alcune delle sue alunne più interessate, in cui potrà continuare a discutere di letteratura. "Leggere Lolita a Teheran" è il racconto di incontri semi clandestini in cui per due anni sette giovani donne e la loro insegnante si concedono il lusso di ritrovarsi nel salotto dell'autrice, di togliersi veli e chador, che non per libera scelta ma per imposizione indossano e, tra caffè e pasticcini, storie private e critica letteraria, mettono a confronto finzione e realtà, fiaba e storia, sogno e concretezza del quotidiano.
Azar Nafisi, dopo l'educazione ricevuta in Inghilterra e negli Stati Uniti, decide di tornare in Iran, dove le sue idee di stampo chiaramente occidentale la portano ad opporsi al regime rivoluzionario, tutt'ora vigente, d'impronta fondamentalista, che la condurrà a lasciare nuovamente il suo paese. Attraverso la sua opera ha dato la possibilità a giovani ragazze iraniane di aprirsi e confrontarsi con la cultura occidentale, prendendo più consapevolezza della propria situazione di donna offrendo al contempo a noi occidentali una finestra su un mondo diverso, dandoci la possibilità di riflettere su valori ormai dati troppo spesso per scontati.
Vi aspettiamo sul Forum per discutere insieme di questo libro che promette moltissimi spunti di discussione.

Autore Azar Nafisi
Editore Adelphi
Pagine 379
Prezzo di copertina 12,00 €
Categoria Classico - D'ambiente - Storico