images/news-e-eventi/biblioteca-san-matteo-degli-armeni-perugia.png

Il Decimo incontro de Il Grifone Rampante è alle porte e si svolgerà, come da mesi ormai, nelle splendide strutture della Biblioteca comunale San Matteo degli Armeni, la quale ha deciso di mettere a disposizione dei grifoncini i suoi spazi a partire dal 17 settembre 2015 e per tutti gli incontri successivi. Il primo incontro tenutosi in biblioteca si è svolto all'insegna delle novità: ecco un breve riassunto dell'evento e tutto ciò che dallo scorso settembre è divenuto caratteristica del gruppo di lettura di Perugia.

Innanzitutto, prima del suo quinto raduno, il gruppo ha visitato gli ambienti della biblioteca, che è specializzata sui temi della pace, della nonviolenza e delle teorie gandhiane. Il nucleo principale dei libri messi a disposizione dall'istituto è rappresentato dalla biblioteca privata di Aldo Capitini, uno dei perugini più illustri del XX secolo, il quale favorì la diffusione delle idee di Gandhi in Italia e che è rimasto celebre tra le altre cose per aver istituito la Marcia della Pace Perugia-Assisi che viene ancora effettuata biennalmente e durante la quale si espone ancora la bandiera originale, custodita ed esposta proprio in questa biblioteca.

La riunione del gruppo è iniziata con la discussione del libro affrontato durante l'estate, Michelangalo, una vita inquieta di Antonio Forcellino. La biografia del famoso artista oltre a fornire spunti di riflessione storica sul Cinquecento fiorentino e romano, ha aperto fronti di discussione su svariati argomenti: cosa rendeva una teoria eretica, cosa spinge oggi gli artisti a creare la propria arte a differenza delle committenze del passato, quanto sia diversa adesso l'idea di specializzarsi in un ambito professionale, mentre nel Cinquecento quella che noi definiamo parcellizzazione del sapere era considerata ignoranza. La biografia di Michelangelo ha dunque offerto spunti davvero eterogenei ed è stato dichiarata per ora il libro preferito dal gruppo nel 2015.

Dopo la discussione sul libro dell'estate, è stata presentata la novità principale che ha spinto il gruppo a riunirsi in biblioteca: non è stato proposto e votato un titolo specifico per il mese di ottobre, bensì si è deciso di affrontare un tema e di leggere ognuno un libro diverso, in modo da poter offrire poi un'esperienza di discussione quanto più variegata possibile sullo stesso argomento. E nessun tema sarebbe stato più adatto per inaugurare il legame tra Grifone Rampante e San Matteo degli Armeni, se non quello della pace nelle esperienze della nonviolenza di Gandhi e Aldo Capitini che sono state voci fuori dal coro in un secolo dominato da guerre e conflitti globali.

L'idea di affrontare un tema di lettura ha così preso piede tra i Grifoncini e successivamente alla pace si sono toccate altre tematiche importanti, come il ruolo e la condizione della donna nel passato e nel presente e la situazione politica del Medio Oriente, che è un tema purtroppo attuale e sul quale è doveroso discutere e confrontarsi.