SINOSSI

Per anni, il magistrato si è concentrato su poche, piccole cose quotidiane: l'amministrazione giudiziaria della sua cittadina di frontiera durante il giorno, la lettura dei classici la sera, gli scavi archeologici nel tempo libero. Per anni, ha applicato la legge senza mettere in forse la propria fedeltà all'Impero, senza consentire ad alcun dubbio di turbare le sue serate con gli amici, le sue notti con le prostitute. Per anni. Finché i barbari non cominciano a premere lungo la frontiera - o almeno, così dicono nella capitale; finché due di quei barbari non vengono catturati e torturati. Il magistrato, all'improvviso, si trova a confrontarsi con la realtà: con la violenza, con il pregiudizio, perfino con l'amore. E da suddito dell'Impero si trasforma in nemico, da giudice in imputato - senza mai avere la certezza di battersi per una causa giusta, o di resistere a una causa ingiusta: "Qualcosa mi ha guardato dritto in faccia e io ancora non la vedo".

RECENSIONE

Vincitore del Premio Nobel per la Letteratura nel 2003, Coetzee con questo libro ottiene il "James Tait Black Memorial Prize" e il "Geoffrey Faber Memorial Prize". In effetti si capisce subito che il libro vale: è scritto magistralmente, una scrittura fluida e molto intensa. Il protagonista è un magistrato, che scrive in prima persona e racconta un anno cruciale della sua vita nella città di frontiera in cui vive da molto tempo. Non si conosce il periodo, non si conosce il luogo e nemmeno il nome del protagonista. Ma subito si entra nella storia, che ho trovato drammaticamente attuale: in città aleggia una paura incondizionata nei confronti dei "barbari", una popolazione che nessuno sa bene da dove arrivi nè tantomeno da chi sia composta. Tale paura porta gli uomini di potere a sostenere posizioni di chiusura verso il prossimo e ad iniziare una vera e propria caccia alle streghe. Il nostro magistrato vive da subito un risveglio di coscienza e si oppone alle decisioni dell'Impero. Questa sua presa di posizione lo porterà all'incarcerazione e alle torture. Un libro davvero forte, che scuote e fa riflettere.

[RECENSIONE A CURA DI CLACLA]

Autore J. M. Coetzee
Editore Einaudi
Pagine 198
Anno edizione 2016
Edizione Einaudi tascabili. Scrittori
ISBN-10(13) 9788806228576
Prezzo di copertina 11,00 €
Prezzo e-book 6,99 €
Categoria Contemporaneo - Attualità - Sociale - Psicologico