SINOSSI

Distesa al sole di uno yacht in mezzo all'Egeo, la giovane Ally, velista esperta, sta vivendo uno dei momenti più emozionant della sua vita: l'intesa professionale con il famoso skipper Theo Falys-Kings si è da poco trasformata in un amore appassionato. Ma la loro felicità viene bruscamente interrotta dalla notizia della morte di Pa' Salt, il magnate svizzero che ha adottato Ally e le sue cinque sorelle e che ha lasciato a ciascuna una serie di indizi per mettersi sulle tracce del loro passato. Ally è troppo sconvolta per esaudire la volontà di suo padre; vuole solo abbandonarsi nelle braccia di Theo e ritrovare un po' di serenità: non sa però quello che sta per succederle, né sa che presto dovrà gettarsi nella lettura del volume lasciatole da Pa' Salt, la burrascosa stioria di Anna Landvik, una cantante d'opera norvegese che nella seconda metà dell'Ottocento divenne la musa del compositore Edvard Grieg. Ed è proprio nella gelida e romantica Norvegia che Ally dovrà scoprire cosa la lega a questa donna misteriosa.

RECENSIONE

Nel primo romanzo della serie Le sette sorelle, Maia ha scoperto le sue origini: adesso è la volta di Ally. Ally è un'esperta velista e alla morte del padre si trovava sullo yacht di un famoso skipper, con il quale da poco è nata anche una storia d'amore. Questa storia d'amore ha però avuto vita breve in quanto una tragedia si è abbattuta sulla coppia. Ally, distrutta dal dolore, decide di mettersi sulle tracce di una cantante d'opera norvegese, legata alla sua vita prima che venisse adottata. Questa "caccia" comincia con la lettura di una sorta di biografia della cantante, vissuta nella metà dell'800. Ally vola in Norvegia e conosce da vicino la storia del compositore musicale Grieg. Questo secondo libro non mi è piaciuto quanto il primo volume della serie: alcune parti le ho trovate poco approfondite e in alcuni punti, secondo me, ci sono delle ripetizioni. Mi è dispiaciuto che non ci fosse piu comunicazione tra Ally e le altre sorelle: mi è sembrato che le avesse improvvisamente cancellate dalla sua vita. Ally, descritta come una persona di carattere forte, non ha condiviso i suoi dolori e le sue gioie più grandi con la famiglia svizzera ma ha preferito confidarsi con estranei! Inoltre non ho percepito un legame con il primo romanzo. Secondo me, si poteva benissimo leggere anche questo come primo romanzo della saga. Due punti a favore di questo romanzo, sono sicuramente le descrizioni della Norvegia e la conoscenza approfondita di personaggi realmente esistiti, che si intrecciano con personaggi di fantasia, senza però alterare del tutto il corso della storia.

[RECENSIONE A CURA DI LIBROTTA]

Autore Lucinda Riley
Editore Giunti
Pagine 608
Edizione 2015
ISBN-10(13) 9788809818385
Prezzo di copertina 14,90 €
Prezzo e-book 8,99 €
Categoria Contemporaneo - Attualità - Sociale - Psicologico