SINOSSI

Le vite del commissario capo Erica Franzoni e del vicequestore Antonio Maffina sono sconvolte da una serie di efferati delitti che portano tutti la stessa firma. Chi si cela dietro la maschera che terrorizza i viaggiatori della linea Genova-Torino? Quali avvenimenti hanno sconvolto la mente del piccolo Michelino? E perché la stessa Erica diventerà il bersaglio delle telefonate del serial killer?

RECENSIONE

Il commissario capo Erica Franzoni indaga su un serial killer che uccide sui treni con una maschera in volto. Il killer dissemina le sue vittime in diverse zone del paese e ben presto l'indagine si allarga alle varie competenze territoriali. Le forze dell'ordine devono perciò coordinarsi per mettere insieme tutti i tasselli, ma sarà Erica, con l'aiuto del suo superiore Antonio Maffina, a ricostruire gli eventi. La storia colpisce nel finale, dove ci si ritrova in una indagine nell'indagine, come una sorta di baco che si apre per liberare una farfalla, che svela un secondo colpevole. Nel resto della storia, la caccia al serial killer segue i ritmi delle istituzioni con intervalli dal punto di vista dell'omicida e tutto ciò a volte rallenta la storia. Inoltre, in questo modo l'identità del serial killer è ravvisabile già a metà del libro. In conclusione, un libro gradevole, ma non un giallo puro, come spesso succede con gli omicidi in serie.

[RECENSIONE A CURA DI REMITE05B]

Autore Annamaria Fassio
Editore Frilli
Pagine 300
Anno edizione 2007
Edizione Collana Tascabili. Noir
Lingua Italiano
ISBN-10(13) 9788875632878
Prezzo di copertina 4,90 €
Prezzo e-book 4,99 €
Categoria Giallo - Poliziesco - Noir