Libro del Mese del Club del Libro Libro del Mese di Giugno 2016

SINOSSI

In un tempo e un luogo non precisati, all'improvviso l'intera popolazione diventa cieca per un'inspiegabile epidemia. Chi è colpito da questo male si trova come avvolto in una nube lattiginosa e non ci vede più. Le reazioni psicologiche degli anonimi protagonisti sono devastanti, con un'esplosione di terrore e violenza, e gli effetti di questa misteriosa patologia sulla convivenza sociale risulteranno drammatici. I primi colpiti dal male vengono infatti rinchiusi in un ex manicomio per la paura del contagio e l'insensibilità altrui, e qui si manifesta tutto l'orrore di cui l'uomo sa essere capace. Nel suo racconto fantastico, Saramago disegna la grande metafora di un'umanità bestiale e feroce, incapace di vedere e distinguere le cose su una base di razionalità, artefice di abbrutimento, violenza, degradazione. Ne deriva un romanzo di valenza universale sull'indifferenza e l'egoismo, sul potere e la sopraffazione, sulla guerra di tutti contro tutti, una dura denuncia del buio della ragione, con un catartico spiraglio di luce e salvezza.

RECENSIONE

Questo libro mi ha lasciata sbigottita, costernata e con un malessere allo stomaco indescrivibile. Scrittura semplice, scorrevole, però, a volte, era necessario tornare indietro per i dialoghi, separati solo da una virgola, per riprendere e capire chi parlava e chi rispondeva. I personaggi non avevano identità erano descritti come dei totali sconosciuti (es. "il primo cieco", "la ragazza con gli occhiali", "la moglie del medico", ecc.).

Per me nel complesso è stata una vera e propria rivelazione; l'allegoria usata da Saramago fa capire benissimo l'indifferenza del mondo. Nell'insieme mi è piaciuto molto anche se leggerlo è stata una vera impresa, perché tanta crudeltà, cattiveria, ferocia fanno PAURA.

Oggi tutti noi siamo consapevoli di vivere in un mondo pieno di egoismo, cinismo, di crudeltà; siamo tutti alla ricerca di cose materiali nuove, impossibili, che diano un barlume di felicità; cerchiamo ad ogni costo di ottenere quello che vogliamo giusto o sbagliato che sia; pensiamo che le persone siano di nostra proprietà come gli oggetti.

Saramago ha centrato in pieno questo nuovo mondo che gìà dagli anni novanta dava segni di forti cambiamenti, rispetto a quanto vissuto dai nostri nonni o genitori, i quali uscivano vincitori da una guerra mondiale con tanta voglia di dimenticare le orribili realtà vissute e con tantissima voglia di ricominciare a costruire una nuova vita, uniti tutti insieme, per "fondare" un nuovo mondo. C'era più altruismo, amore, fraternità; oggi ormai questa situazione si è rovesciata, viviamo in un mondo tutto nostro, con la paura di chi ci sta intorno.

La crudeltà di alcune scene mi hanno molto impressionato, però mettono in risalto "l'animale feroce" che c'è nell'essere umano.

Solamente un personaggio, "la moglie del medico", non diventa cieca, viene graziata perché si mette a disposizione per il bene altrui, soprattutto di suo marito; certo anche lei privata di ogni dignità, maltrattata nel profondo dei sentimenti, violentata in modo oltraggioso, tira fuori il suo orgoglio e la sua ferocia e commette un delitto per ripagare del male subito sia  per lei sia per le sue compagne. E' lei alla fine la vera protagonista della storia; è lei che aiuta non solo suo marito ma anche il resto del gruppo, gli amici di "camerata" del manicomio. E' lei che capisce per prima che rinchiusi come bestie avevano perso totalmente l'identità ed ogni valore, tutto per la sopravvivenza; infatti continua ad aiutare il suo gruppo fino a quando non ritorna il sereno. Finale tranquillo e scontato, solo che mi sono chiesta: "Dopo quella brutta esperienza, come sarà la vita del gruppo?" Saramago  fa capire qualcosa su loro futuro, ma non esplicitamente, quindi tutto può succedere.

Per me premio Nobel super meritato e consiglio vivamente la lettura di questo libro, perché comunque spinge il lettore a mettersi in discussione e ragionare.

[RECENSIONE A CURA DI BRUNY]

Autore José Saramago
Editore Feltrinelli
Pagine 288
Anno edizione 2013
Edizione Collana Universale economica
Lingua Italiano
ISBN-10(13) 9788807881572
Prezzo di copertina 9,50 €
Prezzo e-book 5,99 €
Categoria Fantascienza - Fantastico - Fantasy