SINOSSI

Carrie è un'adolescente presa di mira dai compagni, ma ha un dono. Può muovere gli oggetti con il potere della mente. Le porte si chiudono. Le candele si spengono. Un potere che è anche una condanna. E quando, inaspettato, arriva un atto di gentilezza da una delle sue compagne di classe, un'occasione di normalità in una vita molto diversa da quella dei suoi coetanei, Carrie spera finalmente in un cambiamento. Ma ecco che il sogno si trasforma in un incubo, quello che sembrava un dono diventa un'arma di sangue e distruzione che nessuno potrà mai dimenticare.

RECENSIONE

Primo libro scritto dal re dell'horror. E la cosa si può intuire già dal numero esiguo di pagine a cui King ci ha abituato. Ho apprezzato il modo di scrivere dove si alternano tratti di narrazione a tratti ripresi da libri scritti su ciò che è successo quella notte. Libro crudo con descrizioni che vanno subito al sodo, senza giri di parole. Devo confessare che ad un certo punto mi sono ritrovato a tifare per Carrie. Carrie è un adolescente con una madre ossessionata dalla religione e bersaglio a scuola degli scherzi di tutti. All'inizio del libro è descritta come una ragazza goffa, un po' bruttina. Poi avviene la sua trasformazione. Durante il ballo della scuola, per partecipare al quale si è scontrata con la madre, appare bellissima e riesce ad attirare su di se tutti gli sguardi. Ma proprio durante questo evento arriverà l'inevitabile goccia che farà traboccare il vaso. Scatenerà la propria furia grazie all'utilizzo della telecinesi, potere che era represso in lei ma che adesso era riuscita a controllare e padroneggiare. In questo primo di libro di Stephen King si vede che è ancora un po' acerbo, ma si intuiscono le sue potenzialità.

[RECENSIONE A CURA DI EMANUELE79]

Autore Stephen King
Editore Bompiani
Pagine 224
Anno edizione 2017
Edizione Classici contemporanei Bompiani
ISBN-10(13) 9788845294020
Prezzo di copertina 12,00 €
Categoria Horror - Thriller - Mistero - Gotico