SINOSSI

La storia antica, le lingue morte... per certi versi, riuscire a immaginare qualcosa di più noioso e meno attuale sembra davvero impresa ardua. Ma come un refolo bizzarro e impertinente arriva Galatea, all'anagrafe Mariangela Vaglio, e scompiglia con arguzia e ironia tutte le carte in tavola. Titolare di uno dei blog italiani più seguiti, Galatea riesce a riportare in vita gli eroi e le eroine della Grecia e della Roma Antiche, vestendole e investendole con la sua irrefrenabile verve. Un pantheon di personaggi mitici e mitologici più attuali dei politici, delle veline e degli opinion maker del nostro tempo, un red carpet greco-romano che diverte, seduce e risplende rivitalizzato dalla penna di Mariangela, dal suo stile a tratti dissacrante ma sempre appassionato e coinvolgente. Studiosa e amante della storia, Vaglio non perde però mai il contatto con il presente: ecco allora che ci presenta la bella Elena di Troia, così altera e distaccata, pure antipatica, proprio perché così amata e agognata, e subito si insinua il dubbio che dietro tanta altezzosità in realtà si celi una segreta passione per le droghe pesanti. Poi c'è Didone, col relativo complesso, Didone bella e intelligente, coraggiosa e impavida, che fine fa? S'innamora del vacuo Enea, che più che un uomo è una iattura, e in quanto tale la conduce a una tragica fine. E a seguire tornano in vita Calpurnia, la moglie perfetta, Pericle, bello come Obama, Crizia, il Robespierre dell'Antica Roma, Messalina, la Paris Hilton dell’antichità e molti altri (e soprattutto altre), in un vortice di storie narrate e re-interpretate con humor e leggerezza, perché se "l'Impero romano è meglio di Beautiful", cosa può essere più divertente delle vicende di un gruppo di antichi vip allo sbaraglio?

RECENSIONE

Ho sempre amato la mitologia greca. C'è chi è cresciuto con gli eroi dei cartoni animati; a me facevano compagnia Zeus e la sua combriccola. Quindi non potevo certo farmi sfuggire il libro di Galatea, che con la sua ironia galoppante ci accompagna in un'analisi dei principali eroi ed eroine, spiegandoci perché non potessero essere altri che i Greci e i Romani a creare personaggi del genere.
Il titolo del libro ci presenta da subito una delle figure più affascinanti della mitologia greca: Didone, archetipo della donna forte e indipendente che oggi tutte aspiriamo ad essere. Didone è pragmatica, lungimirante, astuta, una donna che sa cadere e rialzarsi e fare progetti per un futuro che gli altri non riescono nemmeno ad immaginare. Apparentemente invincibile, viene annientata da un amore a cui, nonostante la sua grandezza, lei non riesce a bastare. Una storia struggente, quella di Didone, ma che Galatea sa raccontare con la giusta dose di sarcasmo: "Didone mia, ragioniamo: sei bella, sei affascinante, e sei pure più intelligente di ogni uomo che hai incrociato nella tua vita. Spiegami, perché Enea? Ma Santi numi di tutto l’Olimpo fenicio e greco in seduta plenaria, che diavolo ci hai visto in lui per perderci così la testa?".
Estremamente interessante anche il punto di vista dell'autrice su alcuni personaggi che tutti crediamo di conoscere bene, ma su cui probabilmente non ci siamo mai interrogati come invece fa Galatea. Come nel caso di Elena di Troia, che l'autrice definisce "la donna che non si sa". Ed effettivamente, riflettendoci, sappiamo tutti quali eventi la coinvolgano e di quali sembri essere quasi causa, ma mai ci vengono presentati i suoi sentimenti riguardo quegli eventi. Una marionetta. Bellissima, ma pur sempre una bambola. Cosa provi, cosa voglia veramente la donna più bella del mondo resta un mistero.
Un libro dal linguaggio semplice e diretto, che consiglio non soltanto a chi, come me, ama la mitologia, ma anche e soprattutto a chi a scuola non ha mai sopportato l'epica, e l'ha vista solo come una pratica da archiviare una volta terminate le medie. Forse quello che mancava per farvi amare quei personaggi era solo un buon narratore, qualcuno che sapesse davvero raccontare storie. Quel qualcuno, se esiste, è Galatea.

[RECENSIONE DI ALEINVIAGGIO]

Autore Mariangela Galatea Vaglio
Editore Ultra
Pagine 192
Anno edizione 2014
Edizione Ultra Novel
ISBN-10(13) 9788867761029
Prezzo di copertina 14,00 €
Prezzo e-book 6,99 €
Categoria Contemporaneo - Attualità - Sociale - Psicologico