SINOSSI

Nella primavera del 1939, Laura Chappell incontra per la prima volta a Memphis Henry McAllan. Lei, piccola e scura, con marcati lineamenti francesi, ha trentun anni ed è ancora vergine: una "zitella sulla via della pietrificazione", come ironicamente si definisce. Insegna inglese in una scuola privata per ragazzi, canta nel coro della Calvary Episcopal Church e fa da baby-sitter ai suoi nipoti. Lui, quarantunenne che dimostra tutti i suoi anni soprattutto per via dei capelli candidi, ha mani forti, una solida aria di sicurezza e la deliziosa parlata del Delta del Mississippi. Quando Henry McAllan le propone di sposarlo, Laura accetta di buon grado, certa che il primogenito di un clan rurale come Henry non possa che essere un buon marito e un padre premuroso dei suoi figli. Il giorno in cui Henry decide di ubbidire al "richiamo della terra" dei McAllan e di trasferirsi col vecchio padre in una fattoria sul Delta del Mississippi, Laura lo segue fedele, portandosi dietro le due bambine nate un paio d'anni dopo il matrimonio. Sul Delta del fiume, però, la vita si rivela completamente diversa dall'idillio che Laura aveva immaginato.

RECENSIONE

Che piacevole sorpresa questo libro. Lo avevo nella libreria di casa da forse più di due anni, ma veniva sempre battuto sul finale e la mia scelta ricadeva su altro. Finalmente mi sono decisa ad intraprenderne la lettura. Dicono che i libri ci chiamino... beh, è come se lo avesse fatto: avevo bisogno di leggere qualcosa che mi portasse lontano, nel tempo e nello spazio. Così è stato, sono stata catapultata in America, ai tempi della Seconda Guerra Mondiale. I giovani americani che tornano dal fronte portano fuori e dento i segni delle ferite subìte in guerra, traumi che non si rimargineranno mai. E come se non bastasse, anche la loro patria non vive in pace, c'è il Ku Klux Klan che terrorizza la gente di colore, che stravolge la vita di tutti, anche di colore che non ne vogliono far parte. Questo è il clima in cui si sviluppano le vicende di Laura Chappell, una giovane donna americana che sposa un uomo appartenente ad un clan rurale e che, come tale, è fortemente attaccato alla terra che coltiva. Laura è una donna che pensa con la propria testa, che cerca di opporsi come può alle tante ingiustizie del tempo in cui vive: con il cuore e con l'intelligenza affronta i piccoli e grandi problemi di tutti i giorni, a fianco di un uomo duro e tradizionalista. Davvero un bel libro, carico di pathos.

[RECENSIONE A CURA DI CLACLA]

Autore Hillary Jordan
Editore Neri Pozza
Pagine 316
Anno edizione 2009
Edizione I narratori delle tavole
ISBN-10(13) 9788854503762
Prezzo di copertina 17,00 €
Categoria Contemporaneo - Attualità - Sociale - Psicologico