SINOSSI

Da sempre Rose, nell'attimo che precede la sera, alza lo sguardo a cercare la prima stella del crepuscolo. È quella stella, anche ora che la sua memoria sta svanendo, a permetterle di ricordare chi è e da dove viene. La riporta alle sue vere radici, ai suoi diciassette anni, in una pasticceria sulla rive della Senna. Il suo è un passato che nessuno conosce, nemmeno l'amatissima nipote Hope. Ma adesso per Rose, prima che sia troppo tardi, è venuto il tempo di dar voce a un ultimo desiderio: ritrovare la sua vera famiglia, a Parigi. E, dopo settanta lunghi anni, di mantenere una promessa. Rose affida questo compito alla giovane Hope, che non ha nulla in mano se non un elenco di nomi e una ricetta: quella dei dolci dal sapore unico e inconfondibile che da anni prepara nella pasticceria che ha ereditato da Rose a Cape Cod. Ma prima di affidarle la sua memoria e la sua promessa, Rose lascia a Hope qualcosa di inatteso confessandole le proprie origini: non è cattolica, come credeva la nipote, ma ebrea. Ed è sopravvissuta all'Olocausto. Hope è sconvolta ma determinata: conosceva l'Olocausto solo attraverso i libri, e mai avrebbe pensato che sua nonna fosse una delle vittime scampate all'eccidio. Per questo, per dare un senso anche al proprio passato, Hope parte per Parigi. Perché è nei vicoli tra Place des Vosges, la sinagoga e la moschea che è nata la promessa di Rose, una promessa che avrà vita finché le stelle saranno in cielo.

RECENSIONE

Vado contro corrente, visto che il libro pare abbia riscosso un grande successo di pubblico; io l'ho letto con estrema difficoltà e, vista l'importanza del tema trattato, questa cosa mi dispiace molto. Non so dire quale sia il motivo principale, di sicuro mi hanno pesantemente infastidita alcuni stereotipi: la donna ultratrentenne con una vita sentimentale disastrata e il cuore "ghiacciato", la figlia adolescente arrabbiata con il mondo, lo spasimante giovane, bello e senza macchia. Questi stereotipi mi hanno tenuto compagnia per tutto il libro, appesantiti da una lentezza eccessiva del racconto e dei suoi sviluppi. Il valore del libro sta di certo nel tema di fondo, ovvero la tragedia dell'Olocausto e il fenomeno poco conosciuto dell'aiuto che alcune famiglie musulmane hanno offerto agli ebrei in fuga, garantendo loro rifugio e protezione contro la persecuzione razziale. Resta il fatto che arrivata all'ultima pagina ho stappato una bottiglia di champagne...

[RECENSIONE A CURA DI CLACLA]

Autore Kristin Harmel
Editore Garzanti Libri
Pagine 364
Anno edizione 2013
Edizione Super Elefanti bestseller
ISBN-10(13) 9788811682707
Prezzo di copertina 12,00 €
Prezzo e-book 3,99 €
Categoria Contemporaneo - Attualità - Sociale - Psicologico