SINOSSI

"I giorni dell'eternità" è la conclusione della trilogia "The Century", dedicata al Novecento, nella quale Ken Follett segue il destino di cinque famiglie legate tra loro: una americana, una tedesca, una russa, una inglese e una gallese. Dai palazzi del potere alle case della gente comune, le storie dei protagonisti si snodano e si intrecciano nel periodo che va dai primi anni Sessanta fino alla caduta del Muro di Berlino, passando attraverso eventi sociali, politici ed economici tra i più drammatici e significativi del cosiddetto "Secolo breve": le lotte per i diritti civili in America, la crisi dei missili di Cuba, la Guerra fredda, ma anche i Beatles e la nascita del rock'n'roll. Quando Rebecca Hoffmann, insegnante della Germania Est, scopre di essere stata spiata per anni dalla Stasi prende una decisione che avrà pesanti conseguenze sulla sua famiglia. In America, George Jakes, figlio di una coppia mista, rinuncia a una promettente carriera legale per entrare al dipartimento di Giustizia di Robert Kennedy e partecipa alla dura battaglia contro la segregazione razziale. Cameron Dewar, nipote di un senatore del Congresso, non si lascia scappare l'occasione di fare spionaggio per una causa in cui crede fermamente, ma solo per scoprire che il mondo è molto più pericoloso di quanto pensi. Dimka Dvorkin, giovane assistente di Nikita Chruscëv, diventa un personaggio di spicco proprio mentre Stati Uniti e Unione Sovietica si ritrovano sull'orlo di una crisi che sembra senza via d'uscita.

RECENSIONE

Ken Follett conclude la sua trilogia iniziata con "La caduta dei giganti" e "L'inverno del mondo" con "I giorni dell'eternità". L'autore, che nel corso degli anni ci ha abituato molto bene con i suoi romanzi,  anche in questo caso non delude i suoi lettori. Nonostante il libro sia meno accattivante rispetto ai precedenti (complice anche il periodo storico trattato nell'ultimo volume, con molta meno azione rispetto ai primi due) scorre molto velocemente, riuscendo a non far percepire le oltre 1200 pagine. Sono gli anni della guerra fredda, delle contestazioni giovanili e della lotta alla segregazione, tutti momenti storici che in un modo o nell'altro toccano le vite delle cinque famiglie. La bellezza del romanzo sta nella capacità dell'autore di descrivere avvenimenti storici senza far si che questi sopraffacciano i personaggi, i quali rimangono sempre e costantemente al centro dell'attenzione. Non è per niente facile trattare argomenti politici senza annoiare o far perdere il filo del discorso al lettore, questo è sicuramente uno dei meriti maggiori dello scrittore. Follett riesce a farti vivere in pieno quelle che erano le difficoltà del tempo, gli effetti strazianti della costruzione del muro di Berlino, le difficoltà vissute dai neri in America, il fallimento del comunismo, della guerra nel Vietnam e tanto altro ancora. In conclusione sia I giorni dell'eternità, sia in definitiva la trilogia The Century, risultano una descrizione abbastanza  completa, per quanto lo possano essere tre romanzi,  di uno dei periodi  più bui della storia.

[RECENSIONE A CURA DI CLAUDIA1221]

Autore Ken Follet
Editore Mondadori
Pagine 1220
Anno edizione 2014
Edizione Collana Omnibus
Lingua Italiano
ISBN-10(13) 9788804643609
Prezzo di copertina 25,00 €
Prezzo e-book 7,99 €
Categoria Azione - Avventura