SINOSSI

Le emozioni, in questo romanzo, ci sono tutte. Poi ci sono coraggio, dolore e piacere. La protagonista è l'ombra. L'ombra da cui ognuno di noi cerca di fuggire, ma che poi ci prende. Ma cosa fare quando la tua parte nascosta finisce dentro il corpo della persona che ami? Forse, non resta che mollare le cime dal pontile e salpare verso la follia. E qual è la follia? Quella di ritrovarsi all'Inferno senza aver peccato? Oppure affidarsi a un sistema non strutturato per la presa in cura, che si affida alla tecnica, che non approfondisce e non si pone troppe domande? In questo romanzo il tempo sembra scandire la vita, ma il tempo qui non c'è. La vita ha un sapore magico e nella vita c'è qualcosa di più forte di tutte le emozioni e di tutti i sistemi, un amore, qualcosa che va contro la morte. Qualcosa che non muore.

RECENSIONE

In un'isola deserta, popolata solo da bambini, ci sono tutti gli ingredienti affinché l'umanità (che contemporaneamente sta mostrando il peggio di sé nel corso di un grossissimo conflitto) abbia una seconda possibilità, cosa c'è di più puro e semplice dei bambini?

Invece così non sarà, Golding con il suo romanzo fa vedere come l'uomo in se sia intrinsecamente incline alla violenza e alla cattiveria, il branco, qualunque sia la specie che lo forma è sempre pericolosissimo. È quello che scopriranno a loro spese alcuni dei bambini sopravvissuti ad un incidente aereo, i quali dovranno imparare a sopravvivere e convivere, gettando le basi per una nuova forma di governo.

La paura è l'ingrediente principale di questo libro, che a seconda delle persone può assumere forme diverse e in questo caso, per i bambini, prende subito le sembianze di una bestia. Ma Golding ci mette davanti ad un importante quesito:  chi è la vera bestia?

È un libro che non può lasciare indifferente il lettore, lo colpisce e lo lascia stranito, non si può fare a meno di simpatizzare con alcuni personaggi, come il povero Piggy (ennesima dimostrazione del fatto che l'intelligenza altrui fa sempre sentire insicuri, l'intelligenza verrà sempre ostacolata dalla violenza). L'isola delle mosche mostra uno spaccato della società ben lungi dall'essere falso... Appare evidente come l'autore creda che difficilmente l'uomo sarà in grado di migliorarsi, anche se già dall'infanzia si allontana dalla società e da quelli che potrebbero essere presi come cattivi esempi.

Sta a noi tirare le somme: c'è ancora speranza per l'uomo?

[RECENSIONE A CURA DI CLAUDIA1221]

Autore William Golding
Editore Mondadori
Pagine 250
Anno edizione 2016
Edizione Collana Oscar moderni
Lingua Italiano
ISBN-10(13) 9788804668015
Prezzo di copertina 12,00 €
Categoria Azione - Avventura