SINOSSI

Don Gaetano è uomo tuttofare in un grande caseggiato della Napoli popolosa e selvaggia degli anni cinquanta: elettricista, muratore, portiere dei quotidiani inferni del vivere. Da lui impara il giovane chiamato "Smilzo", un orfano formicolante di passioni silenziose. Don Gaetano sa leggere nel pensiero della gente e lo Smilzo lo sa, sa che nel buio o nel fuoco dei suoi sentimenti ci sono idee ed emozioni che arrivano nette alla mente del suo maestro e compagno. Scimmia dalle zampe magre, ha imparato a sfidare i compagni, le altezze dei muri, le grondaie, le finestre - a una finestra in particolare ha continuato a guardare, quella in cui, donna-bambina, è apparso un giorno il fantasma femminile. Un fantasma che torna più tardi a sfidare la memoria dei sensi, a postulare un amore impossibile. Lo Smilzo cresce attraverso i racconti di don Gaetano, cresce nella memoria di una Napoli (offesa dalla guerra e dall'occupazione) che si ribella - con una straordinaria capacità di riscatto - alla sua stessa indolenza morale. Lo Smilzo impara che l'esistenza è rito, carne, sfida, sangue. È così che l'uomo maturo e l'uomo giovane si dividono in silenzio il desiderio sessuale di una vedova, è così che l'uomo passa al giovane la lama che lo dovrà difendere un giorno dall'onore offeso, è così che la prova del sangue apre la strada a una nuova migranza che durerà il tempo necessario a essere uomo.

RECENSIONE

Più che un romanzo io lo definirei una "lunghissima poesia romantica". Lo stile è infatti quello sognante e sentimentale di De Luca e, nonostante il tema classico della storia di amore, sangue e onore nella Napoli degli "scugnizzi", non rischia di scadere nel melenso tono della sceneggiata napoletana, quella della famosa formula "essa, isso e o’ malamente" (perdonatemi la cattiva trascriva trascrizione del dialetto parlato) su cui comunque la storia si basa, ma che viene arricchita dalla presenza di un personaggio di cui mi sono subito innamorato: il portiere del palazzo che altri non è che la guida spirituale del ragazzino protagonista, un laconico soggetto che prende sotto la sua ala il piccolo protagonista innamorato della bella inquilina con la quale e cresciuto e che lo accompagna nella sua crescita morale e fisica con frasi e motti a volte criptici a volte talmente chiari da illuminare la sua giovane mente in un istante. Qualcuno forse riconoscerà l’aria e le atmosfere della Napoli classica senza tempo che affascina il resto del mondo da secoli. Buona lettura gente.

[RECENSIONE A CURA DI FRANCESCO]

Autore Erri De Luca
Editore Feltrinelli
Pagine 133
Anno edizione 2013
Edizione Collana Universale economica
Lingua Italiano
ISBN-10(13) 9788807881503
Prezzo di copertina 7,00 €
Prezzo e-book 4,99 €
Categoria Contemporaneo - Attualità - Sociale - Psicologico