SINOSSI

Il caso, una coincidenza, il destino, la telepatia: difficile spiegare l'incontro fra un uomo e una donna che si rivedono, dopo trent'anni, nello stesso albergo affacciato sul fiordo dove si erano detti addio. Sempre che dare una spiegazione abbia un senso. Solrun e Steinn sono entrambi cinquantenni. Nonostante il passare degli anni e il fatto che oggi siano entrambi sposati e con figli, non hanno mai smesso di pensare l'uno all'altra. Dopo la sorpresa dell'incontro, danno vita a un fitto scambio di e-mail nel quale si raccontano, ripercorrendo l'episodio, inspiegabilmente velato di mistero, che aveva messo la parola fine al loro amore. Per ritrovarsi, come spesso accade, a scrivere due storie diverse della stessa passione condivisa. Chissà però se le due versioni sono davvero così differenti. Nel dialogo a distanza prendono corpo due visioni della vita inconciliabili: lui è un professore di Fisica, ateo e materialista, lei è un'umanista convinta che a governare i nostri destini siano forze superiori. Forse solo il finale del romanzo saprà dare finalmente un senso agli eventi.

RECENSIONE

Ci sono libri che ti cambiano la vita. Quando ho finito di leggere Il Castello dei Pirenei, non ho pensato ad altro che al suo finale per giorni. 
La trama, apparentemente, è molto "semplice": un uomo ed una donna si incontrano nello stesso luogo dove, trent’anni prima, il loro amore era finito. Ormai ognuno ha la sua famiglia, ma quell’amore passato bussa nuovamente alla loro porta. Comincia uno scambio di lunghe e-mail tra i due, durante le quali si riscoprono come persone profondamente diverse  (lei credente e sensibile, lui ateo e materialista) e ripercorrono, a poco a poco, le vicende che li hanno portati a dividersi… con un finale da brividi: non solo per nulla scontato, ma assolutamente inimmaginabile!
Gaarder è un maestro in digressioni filosofiche, teologiche ed esistenziali; talvolta, possono risultare piuttosto prolisse e di non facilissima comprensione, nonostante l'autore usi un linguaggio semplice e riesca a "romanzarle" alla perfezione. Ad ogni modo, queste digressioni spingono il lettore a porsi enormi interrogativi e sono quindi indispensabili per "entrare" nel libro: un libro sulla vita e sul destino, che lascia il segno e quasi sconvolge. 
"Gaarder scrive magnificamente e combina con eleganza una storia d’amore, l’elemento spirituale e la realtà dei fatti". (Bergernsavisen)

[RECENSIONE A CURA DI ZIABETTY]

Autore Jostein Gaarder
Editore Longanesi
Pagine 242
Anno edizione 2009
Edizione Collana La Gaja scienza
Lingua Italiano
ISBN-10(13) 9788830426870
Prezzo di copertina 16,60 €
Prezzo e-book 6,99 €
Categoria Contemporaneo - Attualità - Sociale - Psicologico