SINOSSI

Premio Strega 1981. Il romanzo d'esordio nella narrativa di Umberto Eco. Ecco alcuni commenti: "Il libro più intelligente - ma anche più divertente - di questi ultimi anni" (L. Gustafsson, Der Spiegel); "Il libro è così ricco che permette tutti i livelli di lettura ... Eco, ancora bravo!" (Robert Maggiori, Libèration); "Brio e ironia. Eco è andato a scuola dai migliori modelli" (R. Ellmann, The New York Review of Books); "Precisamente il genere di libro che, se fossi un milionario, comanderei su misura" (Punch); "È riuscito a scrivere un libro che si legge tutto d'un fiato, accattivante, comico, inatteso..." (M. Fusco, Le Monde).

RECENSIONE

Guglielmo da Baskerville viene inviato dall'imperatore presso l'abbazia, dove è in programma un incontro conciliativo tra i rappresentanti dell’ordine monastico e del clero. Una volta giunto, riceve dall'abate l'ulteriore incarico di indagare sulla misteriosa morte di un confratello. Al suo seguito, Adso da Melk, il quale racconterà dopo decenni, sul letto di morte, le vicende di cui fu testimone. Durante la loro permanenza presso l'abbazia, infatti, altri delitti si susseguono (sette delitti in sette giorni) e sembrano tutti ruotare intorno allo scriptorium, all’immensa biblioteca e ad un manoscritto. Tramite varie peripezie, mille intrighi e qualche errore, Guglielmo ed Adso andranno alla ricerca della verità, sbrogliando poco a poco i fili di un’intricata matassa.

[RECENSIONE A CURA DI ZIABETTY]

Autore Umberto Eco
Editore Bompiani
Pagine 619
Anno edizione 2012
Edizione Collana Narratori italiani
Lingua Italiano
ISBN-10(13) 9788845268175
Prezzo di copertina 13,60 €
Prezzo e-book 8,99 €
Categoria Giallo - Poliziesco - Noir