SINOSSI

Pubblicato per la prima volta nel 1937, Lo Hobbit è per i lettori di tutto il mondo il primo capitolo del Signore degli Anelli, uno dei massimi cicli narrativi del XX secolo. Protagonisti della vicenda sono, per l'appunto, gli hobbit, piccoli esseri "dolci come il miele e resistenti come le radici di alberi secolari", che vivono con semplicità e saggezza in un idillico scenario di campagna: la Contea. La placida esistenza degli hobbit viene turbata quando il mago Gandalf e tredici nani si presentano alla porta dell'ignaro Bilbo Baggins e lo trascinano in una pericolosa avventura. Lo scopo è la riconquista di un leggendario tesoro, custodito da Smaug, un grande e temibile drago. Bilbo, riluttante, si imbarca nell'impresa, inconsapevole che lungo il cammino s'imbatterà in una strana creatura di nome Gollum. Questa edizione vede la nuova traduzione della Società Tolkieniana Italiana, e le splendide illustrazioni di Alan Lee.

RECENSIONE

Il racconto di un'avventura incredibile: Bilbo Baggins, un pacato hobbit, dovrà superare mille peripezie assieme ad una compagnia di tredici nani ed uno stregone per riconquistare il tesoro protetto dal drago Smaug. Un lungo viaggio da hobbiton, un posto tranquillo ed ignorato dal mondo, fino alle profondità più oscure della montagna Solitaria, la tana del drago, in cui Tolkien non lesina nella descrizione di paesaggi incantati e terrificanti, di mostri brutali e creature meravigliose lasciando il lettore in uno stato di continua dipendenza dalla pagina successiva. Un romanzo descrivibile (a mio giudizio) in tre aggettivi: divertente in quanto la comicità con cui vengono affrontate alcune situazioni, anche le più disperate, l'ironia nei momenti più complicati e la prontezza di spirito dello hobbit rendono la lettura piacevolmente simpatica; emozionante perché solo condividendo qualcosa, sia nei momenti di gioia che in quelli di sconforto, nascono i più grandi legami di amicizia e, questa storia, non fa eccezione alla regola poiché il rapporto tra Bilbo e i nani inizialmente burrascoso diventa infine commovente; appassionante perché è un susseguirsi di pericoli ed avventure che vengono affrontati con coraggio ed intelligenza. Personalmente questo è un libro che mi ha dato molto di più di quanto mi aspettassi: pensavo di leggere un'affascinante avventura (il che è verissimo) ma tra le righe ho potuto trarre importanti spunti di riflessione utili soprattutto al giorno d'oggi. Infatti, che senso ha anteporre successo, fama e ricchezza al fronte di un'amicizia vera e salda destinata a durare per l'eternità? Inoltre, le differenze di cultura sono realmente degli ostacoli all'unione e alla condivisione? In conclusione non mi resta che augurare a tutti una lieta ed appagante lettura!!!

[RECENSIONE A CURA DI VESCOVO]

Autore J.R.R. Tolkien
Editore Bompiani
Pagine 410
Anno edizione 2012
Edizione Collana I grandi tascabili
Lingua Italiano
ISBN-10(13) 9788845268342
Prezzo di copertina 11,00 €
Prezzo e-book 9,99 €
Categoria Fantascienza - Fantastico - Fantasy