SINOSSI

Julius Hertzfeld si è guardato allo specchio stamattina. Attorno alla bocca poche rughe. Occhi forti e sinceri che possono reggere lo sguardo di chiunque. Labbra piene e cordiali. La testa coperta di riccioli neri e ribelli che si stanno appena ingrigendo sulle basette. Il corpo senza un'oncia di grasso. Insomma, lo specchio gli ha detto che è ancora lui: Julius Hertzfeld, brillante professore di psichiatria presso l'università della California, terapeuta dal caldo sorriso e dalla solida reputazione, uomo prestante che non ha affatto l'aria del sessantacinquenne cui è stato appena comunicato, con fredda e brutale sincerità, che ha poco più di un anno di vita. Che fare quando la vita spensierata termina di colpo e il nemico, fino a quel momento invisibile, si materializza in tutta la sua terrificante realtà? Julius Hertzfeld non ha dubbi: sa esattamente come trascorrerà il suo anno finale. Continuerà a occuparsi dei suoi pazienti e a cercare di ridestare, nella terapia di gruppo, il sentimento della vita dentro di loro. Sa, anche, che non si sottrarrà all'ultima sfida rappresentata dal suo paziente più ostico: quel Philip Slate che ha dedicato tutta la propria energia vitale alla fornicazione e che ora sostiene di aver scoperto una terapia Schopenhauer, una cura che proviene dal pensiero stesso del filosofo tedesco.

RECENSIONE

Amo libri come questi che oltre a raccontarti delle storie ti insegnano qualcosa. Qui l'autore insegna le fondamenta della psicanalisi e della terapia di gruppo in modo veramente magistrale. E inframmezzata nella storia principale la vita di Schopenhauer che ha a che fare con il resto del libro (il perché però lo scoprirete da soli se vorrete). Julius, professore di psichiatria, il protagonista, si ritrova a 65 anni con una diagnosi di tumore e gli resta un anno di vita. Deve mettere indiscussione tutto e cerca di farlo nel modo migliore per lui. Continua a lavorare e a seguire un gruppo di sostegno in cui lui è la guida ma che ben presto si trasforma in un supporto per se stesso. Un suo ex paziente Philip Slate sarà la chiave di volta di questa ultima fase della sua vita. Libro meraviglioso, denso, pieno di spunti e di rimandi. Uno di quei libri che rileggerò volentieri.

[RECENSIONE A CURA DI PIERBUSA]

Autore Irvin D. Yalom
Editore Neri Pozza
Pagine 479
Anno edizione 2009
Edizione Collana BIblioteca
Lingua Italiano
ISBN-10(13) 9788854503236
Prezzo di copertina 13,50 €
Prezzo e-book 8,99 €
Categoria Contemporaneo - Attualità - Sociale - Psicologico