SINOSSI

Il romanzo è un'esplorazione attenta della prima realtà verso le sorgenti non inquinate della vita. L'isola nativa rappresenta una felice reclusione originaria e, insieme, la tentazione delle terre ignote. L'isola, dunque, è il punto di una scelta e a tale scelta finale, attraverso le varie prove necessarie, si prepara qui, nella sua isola, l'eroe ragazzo-Arturo. È una scelta rischiosa perché non si dà uscita dall'isola senza la traversata del mare materno; come dire il passaggio dalla preistoria infantile verso la storia e la coscienza.

RECENSIONE

Nel fantastico scenario di Procida, Elsa Morante ci racconta le vicende di Arturo Gerace, prima bambino poi ragazzo, alla scoperta delle vere emozioni della vita come amore, gelosia e delusione. Il difficile rapporto con la famiglia è alla base del racconto, dal padre spesso lontano da Procida (ma assente anche quando è in casa con il figlio) alla mancanza della madre e dell'affetto materno, di cui ogni figlio ha bisogno. La scomparsa prematura della madre di Arturo affiancata dalla presenza di una figura paterna inadeguata condizioneranno molto la vita emotiva del piccolo protagonista, che vivrà i primi anni della sua vita senza conoscere l'affetto e le attenzioni genitoriali che ogni bambino dovrebbe avere. La vita di Arturo subisce poi un brusco cambiamento in seguito al secondo matrimonio del padre che porterà una nuova figura nella vita del ragazzo, Arturo dovrà imparare a conoscere e convivere con Nunziata, una ragazza Napoletana catapultata nell'isola da un marito (non voluto) e con un figliastro complesso e cupo. La figura di Nunziata metterà sotto gli occhi di Arturo tutto ciò che nella vita gli è mancato, infatti quando la donna metterà al mondo il fratello di Arturo, accudendolo con il giusto amore materno, renderà palese cosa è mancato al piccolo procidano. A colpire in particolare sono gli scenari e le descrizioni che la Morante fa di Procida, del mare e della vita dell’isola. La storia di Arturo è una storia a volte triste che spesso lascia con dell’amaro in bocca, ma che rimane in continua evoluzione per tutta la narrazione.

[RECENSIONE A CURA DI CLAUDIA1221]

Autore Elsa Morante
Editore Einaudi
Pagine 398
Anno edizione 2014
Edizione Collana Einaudi tascabili. Scrittori
Lingua Italiano
ISBN-10(13) 9788806222642
Prezzo di copertina 13,00 €
Prezzo e-book 6,99 €
Categoria Contemporaneo - Attualità - Sociale - Psicologico