SINOSSI

In uno zoo, un ragazzo si sofferma affascinato davanti alla gabbia di un lupo e, siccome l'animale ha soltanto un occhio, anche il ragazzo, con estrema sensibilità, tiene chiuso uno dei suoi. Questo colpisce il lupo che, per la prima volta, supera l'atavica diffidenza nei confronti degli esseri umani e decide di raccontare al ragazzo la sua storia, tutta vissuta sullo sfondo di paesaggi nevosi e cacce solitarie. Anche il ragazzo si confida col lupo e gli parla delle tre Afriche per cui è passato, quella Gialla, quella Grigia e quella Verde: l'Africa dei deserti, L'Africa delle savane e l'Africa equatoriale delle foreste. Il paesaggio, con i suoi colori e le sue atmosfere, ha molta importanza sia nella storia del lupo che in quella del ragazzo africano. Età di lettura: da 8 anni.

RECENSIONE

Una bellissima storia quella tra Africa, un ragazzino dotato di un potere straordinario, e Lupo Azzurro, un lupo proveniente dall'Alaska.
Sono fermamente convinta che leggere le favole quando si è già abbastanza maturi sia una delle cose che gli adulti dovrebbero fare più spesso. In questo libro, oltre al rispetto per gli animali, che è qualcosa di sacro, la cosa che mi ha colpito e il messaggio che ho appreso è quello che quando incontriamo una persona meno fortunata di noi, dobbiamo (dovremmo), metterci alla pari. Allo stesso modo in cui Africa chiude un occhio quando si accorge che il lupo ne tiene uno chiuso a causa della cattiveria dell'uomo. Solo mettendoci alla pari di chi abbiamo di fronte riusciremo a leggere, ad ascoltare, ad apprendere la storia della loro vita.
La storia del passato e del presente del Lupo è molto triste. Triste perchè sono pienamente a conoscienza delle crudeltà dell'uomo sugli animali. Triste, perchè sono sicura che in qualche parte del mondo c'è ancora chi è convinto che gli animali morti siano trofei. Triste perchè lo zoo non è un posto dove gli animali sono al sicuro, bensì un posto dove gli animali moriranno infelici.
Africa, durante i suoi tre viaggi nell'Africa Gialla, nell'Africa Verde e nell'Africa Grigia si imbatte in diversi personaggi e in diverse avventure, e me lo immagino come un piccolo raggio di sole luminoso, pronto a riscaldare il cuore di tutti con le sue fantastiche storie.
E' riuscito infatti a scaldare anche il cuore di Lupo Azzurro, ormai gelido, ostile nei confronti dell'uomo. E' riuscito a far riaprire quell'occhio che Lupo azzurro ormai non voleva più riaprire per non vedere le cattiverie del mondo.
Questo è un bel messaggio che Pennac, con la sua scrittura elementare e dolce, manda a tutti. Adulti compresi.

[RECENSIONE A CURA DI BIBI]

Autore Daniel Pennac
Editore Salani
Pagine 109
Anno edizione 2008
Edizione Collana Gl'istrici
Lingua Italiano
ISBN-10(13) 9788884519405
Prezzo di copertina 8,00 €
Prezzo e-book 6,99 €
Categoria Fantascienza - Fantastico - Fantasy