SINOSSI

Il romanzo comincia seguendo le due protagoniste bambine, e poi adolescenti, tra le quinte di un rione miserabile della periferia napoletana, tra una folla di personaggi minori accompagnati lungo il loro percorso con attenta assiduità. L'autrice scava nella natura complessa dell'amicizia tra due bambine, tra due ragazzine, tra due donne, seguendo la loro crescita individuale, il modo di influenzarsi reciprocamente, i buoni e i cattivi sentimenti che nutrono nei decenni un rapporto vero, robusto. Narra poi gli effetti dei cambiamenti che investono il rione, Napoli, l'Italia, in più di un cinquantennio, trasformando le amiche e il loro legame. E tutto ciò precipita nella pagina con l'andamento delle grandi narrazioni popolari, dense e insieme veloci, profonde e lievi, rovesciando di continuo situazioni, svelando fondi segreti dei personaggi, sommando evento a evento senza tregua, ma con la profondità e la potenza di voce a cui l'autrice ci ha abituati. Si tratta di quel genere di libro che non finisce. O, per dire meglio, l'autrice porta compiutamente a termine in questo primo romanzo la narrazione dell'infanzia e dell'adolescenza di Lila e di Elena, ma ci lascia sulla soglia di nuovi grandi mutamenti che stanno per sconvolgere le loro vite e il loro intensissimo rapporto.

RECENSIONE

L'Amica geniale è il primo di una tetralogia. Il primo volume è diviso in due parti: "Infanzia" e "Adolescenza", e ha come protagoniste due bambine, Lenù (Elena Greco) e Lila (Raffaella Cerullo) e la loro vita.
Lenù e Lila vivono in un rione di una Napoli degli anni '50, e la loro storia per quanto semplice non passa inosservata.
Lenù e Lila sono due bambine particolari, è un'amicizia fatta di amore ma anche di difficoltà, ed è questo che fa si che la storia diventi davvero reale.
Quello che mi ha fatto innamorare di questo libro è il semplice fatto che tutto quello che leggiamo è reale. Lo percepisci in una maniera bestiale, ti senti parte del rione, ti senti presente nelle vite di tutti i personaggi che incontrerai durante la lettura. 
Le descrizioni dei luoghi e degli avvenimenti, i personaggi, gli intrighi, è tutto molto "vero" e apprezzi la storia perché inevitabilmente ti ritrovi a rispecchiarti nella vita di qualcuno di loro.
La lettura scorre velocemente, i termini sono semplici e la curiosità di sapere come va a finire cresce pagina dopo pagina. 
E' un piccolo capolavoro nostrano, non rimane che leggere gli altri capitoli della storia.

[RECENSIONE A CURA DI BIBI]

Autore Elena Ferrante
Editore E/O
Pagine 400
Anno edizione 2011
Edizione Collana Dal mondo
Lingua Italiano
ISBN-10(13) 9788866320326
Prezzo di copertina 18,00 €
Prezzo e-book 11,99 €
Categoria Contemporaneo - Attualità - Sociale - Psicologico