SINOSSI

Nel 1610 Zardino è un piccolo borgo immerso tra le nebbie e le risaie a sud del Monte Rosa. Un villaggio come tanti, e come tanti destinato a essere cancellato senza lasciare tracce. C'è però una storia clamorosa, soffocata sotto le ceneri del tempo, che Sebastiano Vassalli ha riportato alla luce: la storia di una donna intorno alla quale si intrecciano tutte le illusioni e le menzogne di un secolo terribile e sconosciuto. Antonia, una trovatella cresciuta nella Pia Casa di Novara, un giorno viene scelta da due contadini e portata a Zardino, dove cerca di vivere con la fede e la semplicità che le hanno insegnato le monache. Ma la ragazza è strana, dice la gente. Perché è scura d'occhi, pelle e capelli, come una strega, e una volta è svenuta al cospetto del vescovo Bascapè, l'uomo che doveva diventare Papa e che si è messo in testa di trasformare in santo chiunque abiti quelle terre. E poi perché Antonia è bella, troppo bella, ed è innamorata, ed è indipendente: in lei ci dev'essere per forza qualcosa di diabolico... Vassalli illumina gli angoli più oscuri di un secolo senza Dio e senza Provvidenza, ricostruendo un episodio che è stato crocevia di molti destini e che, in un turbine di menzogne e fanatismi, ci dice molto di come si è formato il carattere degli italiani.

RECENSIONE

E' stata una lettura particolare: bellissima perchè ambientata nei luoghi in cui vivo e quindi mi ha aiutata a sentire un pò più vicina la storia, triste per l'argomento che tocca. Si tratta della storia vera, la ricostruzione di un processo ad una strega avvenuto nel 1600 scoperto per caso in quanto i documenti relativi a questo processo sono stati archiviati male e non sono stati quindi distrutti come altri documenti simili. Non dovete aspettarvi una storia romanzata però. Si tratta più di un resoconto storico del processo e di tutto quello che sta intorno: la situazione politica e religiosa, personaggi realmente vissuti e fatti realmente accaduti. La protagonista Antonia è una donna forte e coerente, molto sfortunata in quanto, essendo una bella e intelligente ragazza, è soggetta a invidie e maldicenze in un contesto bigotto e pieno di ignoranza che la porterà ad essere accusata di stregoneria. Nonostante la storia sia il racconto del suo processo, ho trovato però la figura di Antonia quasi marginale a volte. Non essendo romanzata non sappiamo quali fossero i suoi pensieri, le sue paure o speranze, mentre sono più evidenti altri personaggi, come preti e inquisitori, ma non avrei voluto leggere una storia romanzata altrimenti non sarebbe stata altrettanto credibile. Molto forti le parti riguardanti le torture a cui una sospetta strega era sottoposta affinchè confessasse i suoi peccati. Una lettura che consiglio.

[RECENSIONE A CURA DI KIRA990]

Autore Sebastiano Vassalli
Editore BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
Pagine 361
Anno edizione 2015
Edizione Contemporanea
ISBN-10(13) 9788817081504
Prezzo di copertina 13,00 €
Prezzo e-book 6,99 €
Categoria Realistico - Cronaca - Saggi - Biografia