SINOSSI

Il libro ignoto è lì che ti aspetta, anche se non lo sai. Abbandonato su una panca nello spogliatoio di una piscina, sotto il divano di un amico, sullo scaffale della libreria. I computer sono macchine e le macchine non consentono la casualità, fanno solo quello che consenti loro di fare. Per questo, dal computer di casa tua, da Internet, puoi ottenere solo quello che già sai di volere. Nulla di più. Per trovare i libri migliori che non sapevi di volere devi uscire di casa, devi permettere alla casualità di farsi strada. Gli incontri casuali, tuttavia, nella vita di ogni giorno sono piuttosto rari e non possiamo certo passare il tempo a sbirciare sotto i divani degli amici. Ed eccoci alle Buone librerie. Cioè, una stanza (o due) in cui gli ignoti ignoti sono disposti su un tavolo o impilati sugli scaffali. Una stanza o due dove puoi trovare quello che non sapevi di volere e dove i desideri possono espandersi all'infinito. Un desiderio soddisfatto è una cosa meschina. Un desiderio nuovo, invece...

RECENSIONE

Questo breve, anzi brevissimo libro, è stata una piacevole scoperta, anche se in questo caso non so se si possa parlare di casualità, visto che ho semplicemente raccolto un suggerimento di lettura dal settimanale che sono solita leggere. Se avete mezz'ora di tempo, questo libro è perfetto. Mark Forsyth, scrittore inglese, con semplicità e simpatia spiega come secondo lui spesso ci ritroviamo tra le mani un libro prezioso, che non stavamo cercando per il semplice fatto che non sapevamo di desiderarlo. La sua idea può sembrare contorta, ma è vera: ci sono libri che ho letto, libri che non ho letto, ma so che esistono, e libri di cui non ho mai sentito parlare e in cui potrei imbattermi per pura casualità.

[RECENSIONE A CURA DI ARIEL]

Editore Laterza
Pagine 28
Anno edizione 2017
Edizione Opere Varie
ISBN-10(13) 9788858127339
Prezzo di copertina 2 €
Prezzo e-book 0,99 €
Categoria Altri generi