SINOSSI

"Quann'era picciliddro, una volta sò patre, per babbiarlo, gli aveva contato che la luna 'n cielu era fatta di carta. E lui, che aviva sempre fiducia in quello che il patre gli diciva, ci aviva criduto. E ora, maturo, sperto, omo di ciriveddro e d'intuito, aviva nuovamente criduto come un picciliddro a dù fìmmine..., che gli avivano contato che la luna era fatta di carta." Torna il sangue nelle inchieste di Montalbano: un delitto spietato in una casa alla periferia di Vigata. Tutto sembra condurre alla pista passionale. Ma il commissario non si lascia ingannare. Come già ne "La pazienza del ragno" incontriamo un commissario Montalbano più del solito pensieroso, quasi intimista.

RECENSIONE

Tre donne, un uomo assassinato, un commissario : Salvo Montalbano. Un storia di passioni estreme che portano all’omicidio. Tutti gli indizi sembrano portare ad un’unica soluzione; delitto passionale. Anche questa volta il nostro commissario riuscirà, nonostante i suoi tormenti sull’età che avanza, a non fermarsi davanti l’apparenza e a risolvere il mistero. Anche in questo romanzo, Camilleri, non perde colpo, ha l’abilità di farti entrare nella sua Sicilia e a farti respirare i suoi profumi. Caratterizzando la storia con gli intramontabili personaggi senza i quali il Commissariato non sarebbe lo stesso.

[RECENSIONE A CURA DI SERENA]

Autore Andrea Camilleri
Editore Sellerio Editore Palermo
Pagine 267
Anno edizione 2005
Edizione Collana La memoria
Lingua Italiano
ISBN-10(13) 9788838920547
Prezzo di copertina 11,00 €
Prezzo e-book 7,49 €
Categoria Giallo - Poliziesco - Noir