SINOSSI

La semplice e coerente struttura drammatica; la salace, e insieme critica, contrapposizione tra le "aristocratiche" idiosincrasie degli ospiti della locanda e i domestici affetti degli "umili" ceti mercantili; il continuo oscillare tra il polo della "passione" e quello della "finzione"; questi gli elementi che costituiscono il formidabile milieu in cui si staglia, affascinante e senza tempo, il personaggio della locandiera. Ma più che come un "elogio di Mirandolina" - intesa come eterno femminino -, la più fortunata delle commedie goldoniane andrebbe letta come "l'apologo di una rivalutazione della donna e del suo lucido uso, a sufficienza spietato, dell'intelligenza come strumento di affermazione sociale".

RECENSIONE

Carlo Goldoni ha introdotto delle grandi innovazioni nel teatro italiano settecentesco, sostituendo la "commedia dell'arte" priva di un copione e che lascia troppo spazio all'improvvisazione, con un teatro ben più strutturato ed articolato, completo di sceneggiatura e di battute da imparare per gli attori. "La locandiera" è forse la commedia più conosciuta ed apprezzata di Goldoni, ambientata in una locanda fiorentina gestita da una donna intelligente, astuta e sveglia, chiamata Mirandolina; costei è corteggiata dal Marchese di Forlipopoli, non più ricco come un tempo, e dal gradasso e spavaldo Conte d'Albafiorita, rappresentante della benestante borghesia settecentesca, ma non da quel misogino allo stato puro del Cavaliere di Ripafratta. Usando il proprio fascino e la propria astuzia, Mirandolina cercherà nella commedia di sciogliere il Cavaliere fino a farlo innamorare di lei, con ottimi risultati. Quest'opera teatrale si inserisce perfettamente nella cultura illuministica tipicamente settecentesca, mirando a colpire l'apparente superiorità della borghesia ed esaltando la ragione sopra ogni altra cosa, come strumento che permette all'individuo di fare tutto ciò che vuole. Oltre che per la ricchezza delle tematiche, ho apprezzato la commedia anche perché è molto divertente e scorrevole, nonostante lo stile decisamente antiquato.

[RECENSIONE A CURA DI ROBY]

Autore Carlo Goldoni
Editore Garzanti Libri
Pagine 87
Anno edizione 2008
Edizione Collana I grandi libri
Lingua Italiano
ISBN-10(13) 9788811368724
Prezzo di copertina 7,00 €
Categoria Altri generi