SINOSSI

Dopo aver perso il padre in quello che ha tutta l'aria di essere stato un doppio suicidio d'amore, Yoshie si trasferisce dalla sua casa di Meguro a un minuscolo e vecchio appartamento a Shimokitazawa, un quartiere di Tokyo famoso per le sue stradine chiuse al traffico, i ristoranti, i negozietti, nonché meta degli alternativi della capitale. Qui Yoshie spera, aiutata dall'atmosfera vivace, di superare il dolore e dare una nuova direzione alla sua vita. Un giorno, però, sua madre le si presenta a casa all'improvviso con una borsa Birkin di Hermès e qualche sacchetto. Inizia così una bizzarra convivenza che unisce le due donne lungo il percorso di elaborazione del lutto che le ha colpite, le pone di fronte a verità inaspettate, le aiuta a scorgere fiochi lumi di speranza nel buio di una quotidianità ferita. "Moshi moshi" "pronto" al telefono - è il racconto di una rinascita, la favola delicata e struggente della vita di un quartiere, la storia di una madre, di una figlia, di un grande dolore e di qualche piccola felicità inattesa.

RECENSIONE

Il romanzo parla di una figlia e una madre che affrontano il lutto del rispettivo padre e marito, suicidatosi insieme ad un'altra donna in circostanze un po' nebulose. Il fluire del tempo nelle vite delle due donne risulta essere quasi come un balsamo su una ferita. E' la storia di una rinascita, di una riapertura alla vita dopo un dolore che ti rende il cuore pesante come piombo. Figlia e madre vivono con la consapevolezza di dover andare avanti, seppur ognuna a suo modo, e lo fanno in un quartiere che con i suoi locali e le sue persone sembra essere un piccolo mondo a parte, luminoso, pieno di vita, di colori, profumi e di buon cibo. Il messaggio è che a volte il corpo può continuare da solo la sua sopravvivenza nell'attesa che l'anima appesantita torni a riallinearsi per ritrovare l'equilibrio perduto. Come sempre, la Yoshimoto riesce a trattare temi dolorosi con la lievità di una piuma spostata da un soffio di vento e ci si ritrova con il cuore colmo e nello stesso tempo leggiadro, quasi sollevato. Ho amato il personaggio della madre, così delicata e sobria, così tenera che viene quasi voglia di abbracciarla.

[RECENSIONE A CURA DI EMILYJANE]

Autore Banana Yoshimoto
Editore Feltrinelli
Pagine 206
Anno edizione 2012
Edizione Collana I narratori
Lingua Italiano
ISBN-10(13) 9788807019029
Prezzo di copertina 13,00 €
Prezzo e-book 5,99 €
Categoria Contemporaneo - Attualità - Sociale - Psicologico