SINOSSI

Premio Strega 2002. Una giornata di pioggia e di uccelli che sporcano le strade, una ragazza di quindici anni che scivola e cade dal motorino. Una corsa in ambulanza verso l'ospedale. Lo stesso dove il padre lavora come chirurgo. È lui che racconta l'accerchiamento terribile e minuzioso del destino. Il padre in attesa, immobile nella sua casacca verde, in un salotto attiguo alla sala operatoria. E in questa attesa, gelata dal terrore di un evento estremo, quest'uomo, che da anni sembra essersi accomodato nella sua quieta esistenza di stimato professionista, di tiepido marito di una brillante giornalista, di padre distratto di un'adolescente come tante, è di colpo messo a nudo, scorticato, costretto a raccontarsi una verità straniata e violenta. Parla a sua figlia Angela, parla a se stesso. Rivela un segreto doloroso, che sembrava sbiadito dal tempo, e che invece torna vivido, lancinante di luoghi, di odori, di oscuri richiami. Con precisione chirurgica Timoteo rivela ora alla figlia gli scompensi della sua vita, del suo cuore, in un viaggio all'indietro nelle stazioni interiori di una passione amorosa che lo ha trascinato lontano dalla propria identità borghese, verso un altro se stesso disarmato e osceno.

RECENSIONE

Timoteo ed Italia: una relazione quanto mai singolare; non è un semplice adulterio, è un qualcosa di inspiegabile persino per gli stessi protagonisti del romanzo. Non c'è niente di bello in Italia, niente di speciale in questa prostituta sciatta ed ignorante, ma nei suoi occhi c'è una luce così forte da abbagliare Timoteo, il chirurgo stimato da tutti e marito della bella Elsa. L'incidente stradale di Angela, sua figlia, sembra essere l’occasione giusta per confessare a lei, che è nel frattempo sotto i ferri, la sua storia con Italia avvenuta e conclusa circa 15 anni prima. Non ti muovere è il continuo grido disperato di Timoteo affinché non rimanga solo senza le sue donne, Italia, Elsa ed ora Angela; senza la loro presenza egli si sente perso e vuoto e la sua disperazione nel non averle accanto lo potrebbe condurre nel delirio più totale. Il romanzo ha vinto più che meritatamente il premio Strega nel 2002 e, nel 2004, Sergio Castellitto ne ha fatto un film altrettanto bello ed emozionante, con protagonisti lo stesso Castellitto, Penelope Cruz e Claudia Gerini.

[RECENSIONE A CURA DI ROBY]

Autore Margaret Mazzantini
Editore Mondadori
Pagine 295
Anno edizione 2001
Edizione Collana Scrittori italiani e stranieri
Lingua Italiano
ISBN-10(13) 9788804489474
Prezzo di copertina 16,53 €
Prezzo e-book 7,99 €
Categoria Contemporaneo - Attualità - Sociale - Psicologico