SINOSSI

"Non potevo fare a meno di pensare. Dio mio, questi postini, non fanno altro che infilare le loro lettere nelle cassette e scopare. Questo è il lavoro che fa per me. oh. sì sì sì." Ma il paradiso sognato da Henry Chinaski, il leggendario e popolare alter ego di Bukowski, viene brutalmente smentito dalla realtà quando, assunto dall'amministrazione postale americana, si ritrova con la sacca di cuoio sulle spalle a girare in lungo e in largo attraverso la squallida periferia di Los Angeles. Profondamente deluso dalla monotona routine quotidiana e insofferente agli sterili e rigidi regolamenti della macchina burocratica. Chinaski si consola affogando le sue frustrazioni nell'alcol e trovando rifugio tra le morbide braccia di donne più sole di lui, come la calda e accogliente Betty, l'insaziabile e vogliosa texana Joyce e Fay, la contestatrice hippy che gli darà una figlia prima di sparire in una remota comunità. Tra clamorose sbornie, azzardate puntate all'ippodromo e "movimentate" nottate in motel sgangherati, Chinaski riuscirà a "guadagnarsi" il licenziamento e a farsi riassumere, ma solo per licenziarsi definitivamente, inorridito e disgustato da quell'immenso ufficio postale che, poi, è la vita stessa.

RECENSIONE

Protagonista della vicenda è Henry Chinaski, un uomo adulto che dalla vita non si aspetta nulla e nulla desidera se non sesso, alcol e gioco d'azzardo. Chinaski assunto alle poste, fantastica sul suo futuro lavorativo auspicandosi un lavoro facile e poco faticoso, unico scopo: "infilare lettere nelle cassette della posta e scopare" immagine però che si rivelerà non corrispondere alla realtà. Il protagonista, si ritroverà così in una grande struttura governativa fatta di norme, regole, orari e straordinari che porteranno l'uomo alla desolazione, spingendolo ad abbandonare il lavoro per poter dedicarsi alla propria vita, senza alcun obbligo, senza duro lavoro e responsabilità. Non tutto va però come desiderato e Henry sarà costretto poco tempo dopo a tornare sui suoi passi e farsi reintegrare in quel grosso mondo da lui mal sopportato, combattuto e deriso. Torna così a lavorare alle poste per mantenere i suoi vizi, pur detestando fortemente il suo lavoro, tra alti e bassi, lavorerà li per 12 anni, nei quali la routine e la ripetitività del lavoro lo snerveranno. Il libro di Bukowski, descrive un personaggio considerato da molti l'alter ego dell'autore, sempre in lotta con il sistema. Il romanzo si legge in poco tempo, poche pagine scritte con un linguaggio forte e a tratti scurrile, nel quale le donne ne emergono come semplici oggetti del desiderio.

[RECENSIONE A CURA DI CLAUDIA1221]

Autore Charles Bukowski
Editore TEA
Pagine 105
Anno edizione 2009
Edizione Collana Teadue
Lingua Italiano
ISBN-10(13) 9788850218196
Prezzo di copertina 8,50 €
Prezzo e-book 5,99 €
Categoria Contemporaneo - Attualità - Sociale - Psicologico