SINOSSI

Elena e Lila, le due amiche la cui storia i lettori hanno imparato a conoscere attraverso L’amica geniale e Storia del nuovo cognome, sono diventate donne. Lo sono diventate molto presto: Lila si è sposata a sedici anni, ha un figlio piccolo, ha lasciato il marito e l’agiatezza, lavora come operaia in condizioni durissime; Elena è andata via dal rione, ha studiato alla Normale di Pisa e ha pubblicato un romanzo di successo che le ha aperto le porte di un mondo benestante e colto. Ambedue hanno provato a forzare le barriere che le volevano chiuse in un destino di miseria, ignoranza e sottomissione. Ora navigano, con i ritmi travolgenti a cui Elena Ferrante ci ha abituati, nel grande mare aperto degli anni Settanta, uno scenario di speranze e incertezze, di tensioni e sfide fino ad allora impensabili, sempre unite da un legame fortissimo, ambivalente, a volte sotterraneo a volte riemergente in esplosioni violente o in incontri che aprono prospettive inattese.

RECENSIONE

Ho trovato questo terzo libro più lento rispetto al primo, ma soprattutto al secondo volume, che rimane ancora il mio preferito. Si parla molto di politica e, a malincuore, devo dire che non è tra gli argomenti che preferisco. Più lento sì, è vero, ma fortunatamente recupera tutto nel finale.
Il personaggio di Lina si affievolisce ma non scompare, anzi sembra stia aspettando il momento giusto emergere (ed "esplodere") definitivamente. Perché sono certa che ciò avverrà.
Elena a Firenze non è Elena, Elena è Elena Greco finché resta al rione. E ne da la prova il fatto che a Firenze non riesce a scrivere, non è vitale, è svogliata, si accontenta di un amore che non la soddisfa. Sposare un uomo a cui si vuole bene ma che non si ama. E' possibile?
Non lo so, ma so che Elena Ferrante, con i capitoli finali di questo libro, ci ha regalato grandi e anelate emozioni. A Lenù è bastato un piccolissimo pezzo della sua infanzia, della sua Napoli, per ritrovare tutto quello che Firenze (e ciò che ne deriva) non era stata capace di darle. Passione, voglia di vivere, coraggio. Amore. So pure che non sarà tutto rose e fiori. Politica a parte, la scrittura tiene incollati al libro, come al solito. Trama intrigante, passionale. Non si può restare indifferenti di fronte alle opere di Elena Ferrante. Sarebbe un reato!

[RECENSIONE A CURA DI BIBI]

Autore Elena Ferrante
Editore E/O
Pagine 382
Anno edizione 2013
Edizione Collana Dal mondo
Lingua Italiano
ISBN-10(13) 9788866324119
Prezzo di copertina 19,50 €
Prezzo e-book 11,99 €
Categoria Contemporaneo - Attualità - Sociale - Psicologico