SINOSSI

Lo incontriamo da ragazzino mentre "scarpagna" verso le Bisacconi (le scuole elementari del paese). Sono gli anni '50 e mentre ruba in una vigna un grappolo di schizzozibibbo, Lupetto, così lo chiamano, vede un uomo alto, con una barba immensa e un vecchio cane. E' una divinità pagana, sporca come un letamaio, che gli regala una facoltà meravigliosa: un orologio interno, un orobilogio, che gli consentirà di correre avanti nel tempo. Così Lupetto diviene Saltatempo, cresce bislacco e distratto, mentre il paese dove vive si sta trasformando e l'orobilogio con i suoi giri improvvisi e vorticosi prospetta il tempo che verrà.

RECENSIONE

Stefano Benni, giornalista, scrittore e poeta bolognese, nonché autore di opere famose come "La compagnia dei celestini", "Il bar sotto il mare" e "Bar Sport", nel 2001 pubblica uno dei suoi romanzi più particolari, ossia "Saltatempo"; è la storia di Lupetto, un ragazzino di campagna che assiste in prima persona all'evolversi e al cambiamento radicale dell'Italia dagli anni 50 fino alla fine degli anni 60. Un giorno riceve la visita di un Dio che gli dona un orobilogio, vale a dire un orologio interno che può permettere al protagonista di sbirciare il futuro e, quindi, di saltare nel tempo (da qui il suo soprannome Saltatempo). La vicenda si svolge principalmente nella zona di provenienza di Saltatempo (l'autore si limita a precisare che si trova alle pendici del Monte Mario, vicino a Roma), e, in parte, a Parigi. Pagina dopo pagina l'autore mostra al lettore la crescita e la maturazione del protagonista, da un semplice ed ingenuo ragazzino ad un uomo con le sue esperienze, ma anche con i suoi errori; il cambiamento di Saltatempo si mostra anche nel momento in cui viene descritto il suo rapporto con Selene, una sua compaesana e coetanea, con la quale dapprima instaura una tenera amicizia e attrazione, ma che poi si trasformerà, principalmente, in un desiderio carnale. Stefano Benni, oltre alla crescita di Saltatempo, affronta nel suo romanzo altre tematiche, come ad esempio l'impatto della modernità e dell'industrializzazione in Italia, tipica degli anni 60, e con i suoi vantaggi ma anche con le sue drammatiche conseguenze. Ora i compaesani di Lupetto non si sentono più isolati come prima, costruiscono una bella e nuova autostrada e delle nuove fabbriche, comportando però effetti molto dannosi soprattutto sulla natura; il fiume non è più trasparente, ci sono più molti pesci in cui possono nuotare e vengono abbattuti molti alberi, modificando per sempre l'immagine serena e quasi bucolica del paesino alle pendici del Monte Mario. Inoltre l'autore dedica buona parte del suo romanzo alla descrizione del 1968, un anno denso di avvenimenti, molto sentito nel quale si assiste alla rivolta degli studenti e della classe operaia; in questo periodo Saltatempo nota giorno dopo giorno un numero sempre maggiore di scioperi, partecipa alle assemblee studentesche che rivendicano i diritti di chi studia e assiste anche a dibattiti di natura politica, maturando in sé una propensione al Comunismo. Anche se non si addentra molto in questo tema, preferendo rimanerne in superficie, Benni ci offre ad ogni modo una spiegazione chiara di quello che è stato il 1968 per l'Italia. Dal punto di vista del contenuto, in linea di massima il romanzo è buono, tuttavia ci sono degli elementi superflui e che potrebbero distrarre un po' troppo il lettore: primo fra tutti il linguaggio piuttosto colorito di cui Benni fa uso nel suo libro. La presenza costate di espressioni poco eleganti o di parolacce potrebbero disturbare chi legge ma, ad ogni modo, non sono, a mio avviso, indispensabili nella storia. L'altro elemento che non mi ha convinto più di tanto è la presenza delle divinità e delle creature magiche, come gli gnomi; esse, per me, non sono indispensabili, sono superflue, il romanzo avrebbe funzionato lo stesso senza l'intervento di queste entità soprannaturali. Ciò non toglie che abbia trovato "Saltatempo" un romanzo piacevole, con i suoi pregi e con i suoi difetti.

[RECENSIONE A CURA DI ROBY]

Autore Stefano Benni
Editore Feltrinelli
Pagine 272
Anno edizione 2003
Edizione Collana Universale economica
Lingua Italiano
ISBN-10(13) 9788807817489
Prezzo di copertina 9,00 €
Prezzo e-book 5,99 €
Categoria Fantascienza - Fantastico - Fantasy