SINOSSI

"Una storia semplice" è una storia complicatissima, un giallo siciliano, con sfondo di mafia e droga. Eppure mai - ed è un vero tour de force - l'autore si trova costretto a nominare sia l'una sia l'altra parola. Tutto comincia con una telefonata alla polizia, con un messaggio troncato, con un apparente suicidio. E subito, come se assistessimo alla crescita accelerata di un fiore, la storia si espande, si dilata, si aggroviglia, senza lasciarci neppure l'opportunità di riflettere. Davanti alla proliferazione dei fatti, non solo noi lettori ma anche l'unico personaggio che nel romanzo ricerca la verità, un brigadiere, siamo chiamati a far agire nel tempo minimo i nostri riflessi - un tempo che può ridursi, come in una memorabile scena del romanzo, a una frazione di secondo. È forse questo l'estremo azzardo concesso a chi vuole "ancora una volta scandagliare scrupolosamente le possibilità che forse ancora restano alla giustizia".

RECENSIONE

Come la maggior parte dei libri di Sciascia anche "Una storia semplice", che di semplice ha solo il titolo, lascia il lettore con l'amaro in bocca. È una lettura molto scorrevole e veloce ma seppur breve il racconto risulta essere molto coinvolgente e appassionante. Si parte con il ritrovamento di un cadavere, ma tutto è chiaro e palese. Si tratta di suicidio! O forse no? Ma c'è la volontà di scoprire la verità? Il dubbio, il sospetto e l'intuizione sono gli elementi portanti di questa storia. Nel racconto si parla sia mafia che di giustizia. Più che parlarne di mafia essa si percepisce, è presente ma mai visibile ed esplicita, la giustizia invece viene analizzata sotto tutti i punti di vista, sia nel suo ruolo di sostegno e protezione dei cittadini sia nel suo rovescio della medaglia, quello dell’indifferenza, della rivalità e di atteggiamenti che più che incoraggiare scoraggiano coloro che vogliono collaborare, spingendoli verso comportamenti omertosi. I personaggi raccontati sono molto interessanti se pur nella loro semplicità. Spicca fra tutte la figura del Professore. Il racconto pubblicato nel 1989 è un racconto che vale sicuramente la pena di leggere.

[RECENSIONE A CURA DI CLAUDIA1221]

Autore Leonardo Sciascia
Editore Adelphi
Pagine 66
Anno edizione 1989
Edizione Collana Piccola biblioteca Adelphi
Lingua Italiano
ISBN-10(13) 9788845907296
Prezzo di copertina 8,00 €
Prezzo e-book 3,99 €
Categoria Giallo - Poliziesco - Noir