Lunedì, 20 Maggio 2019

Rubrica letteraria

La redazione de Il Club del Libro, guidata della nostra capo redattrice Elisa Gelsomino (alias ziaBetty), cura una rubrica letteraria che realizza articoli a 360° sul mondo della lettura: interviste, curiosità, approfondimenti sugli autori, la storia, i viaggi e la musiche dei nostri Libri del Mese, assieme alle classifiche dei libri più venduti e molto altro! Vi aspettiamo sul Forum per approfondire i temi trattati.

Rubrica letteraria

Solamente le Cinquanta sfumature e Sette brevi lezioni di fisica resistono rispetto allo scorso mese. Nessuno si salva da solo conquista il podio, i nuovi romanzi di Francesco Piccolo e Alessandro Baricco trovano già posto in top ten. Seguono un saggio zen sul potere del riordino ed uno, a firma di Mario Giordano, sui pescecani che stanno divorando il nostro paese. Andrea Vitali sorprende con un noir molto particolare e, a chiudere la classifica, è niente meno che L’amica geniale di Elena Ferrante.

Rubrica letteraria

Dall'avvento della prima macchina da stampa di Gutenberg, i libri sono nei secoli divenuti bene dell'umanità: tutti li possono possedere, leggere, usufruirne.

Di questo beneficio l'uomo ne ha fatto un uso sempre più svariato e, in questo articolo, analizzeremo l'approccio ai libri nel nuovo millennio. Per seguire la moda del momento, faremo la solita categorizzazione, stavolta scegliendo: Quelli che i libri…

Rubrica letteraria

Il dottor Zivago, Libro del Mese di Marzo 2015, è stato un caso letterario importantissimo a livello internazionale in relazione al Premio Nobel che fu conferito al suo autore Boris Pasternàk, il quale fu costretto a rifiutarlo su pressione del regime comunista, che lo considerava un sovversivo e un nemico dell'Unione Sovietica. Il caso scosse l'opinione pubblica e il mondo della cultura ed anche Eugenio Montale se ne occupò, scrivendo il suo prezioso contributo in un'edizione dell'opera pubblicata nel 1970 dall'editrice torinese Einaudi.

Rubrica letteraria

Il dottor Živago di Borìs Pasternàk, Libro del Mese di Marzo 2015, ci porta nel cuore dell'impero russo, con i suoi misteri ed il suo fascino. Questo immenso territorio, che oggi appartiene a più Stati e che partiva dai Carpazi, saliva fin quasi al polo nord e si estendeva fino all'oceano Pacifico, dall'altra parte del mondo, in un tumulto stordente di paesaggi, di climi e di uomini.

Rubrica letteraria

«Vivere significa sempre lanciarsi in avanti, verso qualcosa di superiore, verso la perfezione, lanciarsi e cercare di arrivarci.»

(Boris Pasternak, Il Dottor Zivago)

Libro del Mese di Marzo 2015 è Il Dottor Zivago, romanzo scritto da Boris Leovidonič  Pasternak, poeta e scrittore sovietico, tradotto in 29 lingue e venduto in milioni di copie. Libro che lo portò alla notorietà del mondo, ma alla sua persecuzione nella terra natia.

Rubrica letteraria

Solamente due le new entry tra i libri più venduti di febbraio: Sette brevi lezioni di fisica di Rovelli e La parola contraria di Erri De Luca. La trilogia delle Cinquanta sfumature occupa ben tre posizioni, con il primo volume in vetta alla top ten. Ancora in classifica Storia di una ladra di libri, Sottomissione, Avrò cura di te. Resistono, anche se in calo, Numero zero e American sniper.

Rubrica letteraria

Si può credere o non credere a questo metodo di cura moderno, l'ipnosi. Funziona? È una bufala? Poco importa quale sia la vostra opinione in merito, con il nuovo libro di Lars Kepler (pseudonimo della coppia di scrittori svedesi che ha scalato le classifiche mondiali con i suoi psyco-thriller) ci crederete al 100%. Ritorna insieme a loro lo psichiatra ed ipnotista Erik Maria Bark, il quale si troverà nuovamente interpellato dalla polizia, affinché possa offrire un valido aiuto nella risoluzione di un nuovo caso, che coinvolge uno spietato serial killer.

Rubrica letteraria

La letteratura giapponese ha una storia millenaria strettamente legata alla politica ed alla cultura dell'arcipelago del Sol Levante, ma nonostante abbia avuto nel corso dei secoli molti punti di spicco, per la maggior parte dei lettori "occidentali" è a dir poco sconosciuta, soprattutto nelle sue espressioni più antiche. Il Libro del Mese di Febbraio 2015, Una storia crudele, è un romanzo contemporaneo, ma fornisce un utile spunto per dare un'occhiata più da vicino, anche se in maniera assai generica, all'interessante mondo letterario del Giappone prima dell'incontro con l'Occidente.

Rubrica letteraria

Una storia crudele di Natsuo Kirino, Libro del Mese di Febbraio 2015, ci introduce nella società giapponese, una delle più lontane, non solo geograficamente, da noi e dal nostro modo di essere. Nella società giapponese, il valore primario è rappresentato dal senso del dovere (giri), al quale si sacrificano le emozioni umane (ninjo), al fine di far trionfare l’armonia della collettività. Ancora oggi, in ogni giapponese, la figura di riferimento è quella del samurai, pronto a sacrificare il suo amore, per obbedire al proprio Shogun.

Rubrica letteraria

C’è un credo piuttosto diffuso tra chi scrive, ovvero che sia più coinvolgente e arricchente trattare di un personaggio femminile, piuttosto che di uno maschile. Questo credo deriva dal fatto che le donne sono palesemente un mistero, difficile da districare. Lo precisava già la Wolf, in Una stanza tutta per sé: "Perché le donne sono assai più interessanti degli uomini di quanto gli uomini possano essere interessanti per le donne? (...) Goethe le onorava; Mussolini le disprezza. Ovunque si volge lo sguardo, gli uomini stanno pensando alle donne, e pensano cose diverse". La sua convinzione era netta: "quando le donne inizieranno a scrivere", precisava, "scriveranno comunque di altre donne". C’è dunque la percezione che il personaggio maschile sia più semplice da delineare e, per certi versi, sia più scontato di un tre per due al supermercato. Talmente scontato da risultare banale. Eppure esiste una tipologia di personaggio che ha travalicato la letteratura, complesso, pieno di sé, entusiasmante e sofferente: il narciso.

Rubrica letteraria

È approdato nelle librerie italiane da poco più di tre mesi e sta facendo parlare molto bene di sé il finlandese Pasi Ilmari Jääskeläinen, che incanta con un romanzo dalle atmosfere gotiche e surreali, circondate dal mondo della letteratura e della scrittura. Mixando tutti questi elementi, l'autore ci regala una storia, La società letteraria di Sella di Lepre (Salani), che trascina il lettore dentro al mistero, fino all'ultima parola.

Rubrica letteraria

Così come nell'America del dopoguerra La statua di sale, Libro del Mese di Gennaio 2015, diede scandalo, nel nostro Paese, sul finire degli anni Sessanta, entra nella scena musicale un uomo destinato a rompere tabù e a far sognare, un artista che ha costruito la sua immagine ed il suo successo anche su un'identità sessuale ambigua: Renato Zero.

Rubrica letteraria

Il Libro del Mese di Gennaio 2015, La statua di sale di Gore Vidal, ha permesso al Club del Libro di affrontare un tema spinoso che anche nel mondo della letteratura ha dovuto vincere molti tabù prima di potersi affermare. Quello di Vidal è stato un momento cruciale per la presa di coscienza dell’omosessualità da parte della società americana di metà Novecento, ma l’omosessualità, in quanto naturale pulsione sessuale di un essere umano, esiste da che esiste l’uomo sulla Terra. Per quanto riguarda l’antica Grecia, culla della nostra civiltà, un caso in particolare può aiutare a scoprire come l’omosessualità venisse considerata a livello sociale: il processo contro Timarco del 346 a.C.

Rubrica letteraria

Il prossimo 27 gennaio ricorreranno i settant'anni dall'apertura dei cancelli di Auschwitz, simbolo della Shoah. Tante sono le iniziative, così come le nuove uscite in libreria per la Giornata della Memoria: Il Club del Libro ha selezionato le più interessanti, non solo per gli adulti ma anche per bambini e ragazzi. Perché leggere è senz'altro uno dei modi più efficaci per tenere viva la Memoria.

Rubrica letteraria

Le vicende narrate in La statua di sale di Gore Vidal, Libro del Mese di Gennaio 2015, si svolgono in molte città degli Stati Uniti, da New York a Los Angeles. Tuttavia, se si pensa che, con tale romanzo, Vidal voleva aprire uno squarcio nell’ipocrisia e negli stereotipi della società americana, intorno all’amore omosessuale, diventa interessante riflettere sul fatto che tali vicende prendono avvio da una cittadina vicino a Richmond, in Virginia, perché ciò ci consente di intraprendere un viaggio verso le radici e i valori fondanti gli USA.

Pagina 10 di 23

Ultimi commenti

STATISTICHE

Utenti
3796
Articoli
1584
Visite agli articoli
2020451

Iscriviti alla newsletter

Compila il form per iscriverti alla nostra Newsletter ed essere sempre aggiornato sulle attività, gli eventi e le novità che riguardano Il Club del Libro!