images/speciale-natale-cosa-regalare-a-natale-2016-i-nostri-consigli-letterari.jpg

Il nostro appello, ogni anno, è sempre lo stesso: a Natale, regalate libri! Si tratta di un investimento per il futuro, di un aiuto per l'editoria italiana e di una grande occasione di crescita per chi riceve questo regalo. Un libro ti accompagna ovunque, anche quando non è con te... ma quale libro regalare e a chi?

Per i più piccoli

Per i bambini (ma non solo), consigliamo un classico della letteratura per l'infanzia, Il GGG (trad. D. Ziliotto, Salani) di Roald Dahl, ovvero il "Grande Gigante Gentile". Presto questo libro arriverà al cinema con la regia di Steven Spielberg, e quale occasione migliore di questa per leggere il testo originale? Il GGG narra la storia di un gigante diverso dagli altri, un gigante che non divora le persone perché vegetariano. Farà amicizia con una bambina dolcissima e insieme i due vivranno mille avventure!

Per chi cerca il brivido del thriller

Gli amanti del thriller non possono lasciarsi sfuggire Incubo (trad. A. Petrelli, Corbaccio) di Wulf Dorn, uno psicothriller che ormai ha raggiunto il mezzo milione di copie vendute in Italia. Racconta la storia di Simon, scampato per miracolo a un incidente d'auto. Da quel momento, il ragazzo confonde spesso sogno e realtà, e ancora più spesso precipita nell'incubo...

Per chi ama riflettere

Se amate la lingua italiana, la letteratura e la riflessione, nella vostra libreria non può mancare Viva il latino – Storie e bellezza di una lingua inutile (Garzanti) di Nicola Gardini. Il latino è la lingua della nostra storia, di una civiltà che in realtà non ha mai smesso di esistere e a cui apparteniamo ancora. Partire dalla lingua ci dà l'opportunità di riflettere su noi stessi, sul nostro futuro e su quello che siamo. Fa il paio con La lingua geniale (Laterza) di Andrea Marcolongo, che parla del greco. Potete regalarli o regalarveli entrambi, per un Natale davvero colto!

Per chi vuole indagare

Da poco arrivata anche in TV, Alice Allevi è l'Allieva, il fortunato personaggio creato da Alessia Gazzola e diventato best-seller internazionale. La sua ultima avventura si intitola Un po' di follia in primavera (Longanesi), ed è già in cima a tutte le classifiche. Torna ancora una volta la "regina del medical thriller italiano", come è stata definita da Repubblica, con una nuova intrigante storia.

Per chi cerca storie commoventi

Dalla penna di Antonio Manzini, "papà" di Rocco Schiavone, è nato un nuovo personaggio, questa volta femminile, di grande spessore e intensità. Orfani bianchi (Chiarelettere) è il suo ultimo romanzo, che racconta le vicende di Mirta, una giovane donna moldava che si trova a Roma in cerca di lavoro. Si è lasciata alle spalle miseria e sofferenza, e ha dovuto abbandonare anche il suo bambino, Ilie. Mirta è un personaggio indimenticabile, che accompagna negli ultimi momenti della vita gli anziani che noi non siamo capaci più di accudire.

Qualunque sia la vostra scelta, regalare un libro per Natale è certamente una mossa vincente: perché chi accumula libri accumula desideri; e chi ha molti desideri è molto giovane, anche a ottant'anni!

 

(articolo a cura di di Valeria Martalò)

Se vuoi collaborare con la Rubrica Letteraria del Club del Libro, segnalarci iniziative interessanti o semplicemente comunicare con noi, scrivici a:

Mail