images/rubrica-letteraria/la-classifica-dei-libri-più-venduti-marzo-2017.jpg

Raggiunge lo scalino più alto del podio Storie della buonanotte per bambine ribelli. 100 vite di donne straordinarie di Francesca Cavallo ed Elena Favilli. Seguono L'arte di essere fragili. Come Leopardi può salvarti la vita di Alessandro D'Avenia e Le nostre anime di notte di Kent Haruf.
Resistono in classifica Chiara Gamberale e Lorenzo Marone. I nuovi nomi per questo mese sono: Alan Friedman, Antonio Manzini, Mario Giordano, Franco Berrino insieme a Luigi Fontana e Andrea Vitale.

Si aggiudica il primo posto nella classifica di questo mese Storie della buonanotte per bambine ribelli. 100 vite di donne straordinarie (Mondadori) di Francesca Cavallo ed Elena Favilli. Un libro per bambine che non aspettano il principe azzurro e che incoraggia a rincorrere i propri sogni, che anche moltissime adulte stanno leggendo ed apprezzando.

Scende al secondo posto Alessandro D'Avenia con L'arte di essere fragili. Come Leopardi può salvarti la vita (Mondadori), un dialogo intimo fra Alessandro e Giacomo che punta dritto alla felicità.

Guadagna sei posizioni rispetto alla classifica del mese precedente, raggiungendo quindi il terzo gradino del podio, Le nostre anime di notte (trad. F. Cremonesi, NN Editore) di Kent Haruf. Dopo la Trilogia della Pianura, si ritorna ad Holt col racconto di una storia d'amore dolce e sincera tra due anziani.

Segue Questa non è l'America (Newton Compton) di Alan Freidman: tutti i retroscena e i segreti della superpotenza mondiale nelle mani di Donald Trump.

Si piazza quinto Antonio Manzini con La giostra dei criceti (Sellerio). Due ladri tentano il colpo grosso in una banca, ma non sono solo i ladri che vogliono arricchirsi: tutti, dai semplici cittadini agli impiegati, cercano di "fare la pelle all'altro".

Resta in classifica Magari domani resto (Feltrinelli) di Lorenzo Marone. Ad un certo punto, nella vita di Luce, compare un grande interrogativo: che fare? Andarsene o restare? A mettere in confusione la vita dell'avvocatessa trasandata sono un bambino, un artista di strada e una rondine.

A seguire Mario Giordano con Vampiri (Mondadori). In questa "nuova inchiesta sulle pensioni d’oro" (come recita il sottotitolo), il giornalista affronta nuovamente il tema delle pensioni d'oro, dei folli vitalizi, dei privilegi riservati a determinate categorie (i politici, ma non solo).

Scende in classifica anche Qualcosa (Longanesi) di Chiara Gamberale, favola illustrata sul Troppo e sul Niente.

Al nono posto La grande via. Alimentazione, movimento, meditazione per una lunga vita felice, sana e creativa (Mondadori) di Franco Berrino e Luigi Fontana. Una guida contro le false promesse degli integratori per una vita e una salute migliore, solo grazie al buon cibo.

Chiude la classifica Andrea Vitali con A cantare fu il cane (Garzanti). Il maresciallo Maccadò non si accontenta delle voci di paese per condannare un ladro, è per questo che comincia le sue indagini per il paese… Peccato che il maresciallo abbia la fobia dei cani e che la donna a cui deve fare un interrogatorio ne abbia uno che si attacca, ringhioso, ai pantaloni di tutti gli estranei.

(articolo a cura di Roberta Failla)

 

Mail

Se vuoi collaborare con la Rubrica Letteraria del Club del Libro, segnalarci iniziative interessanti o semplicemente comunicare con noi, scrivici a: