Torna l'appuntamento mensile con la classifica dei dieci libri più venduti. Nel mese di ottobre, nomi noti e nuove uscite: conquistano il podio Fabio Volo, Carofiglio e Camilleri. Al quarto posto il nuovo giallo di Malvaldi, seguito da Erri de Luca, Umberto Eco ed Andrea Vitali. La penna svedese di Henning Mankell ci regala una nuova avventura del commissario Wallander, ottavo in classifica. Chiudono la top-ten dei libri più venduti di ottobre un saggio del teologo Vito Mancuso ed il nuovo romanzo di Khaled Hosseini.

Al primo posto tra i libri più venduti del mese di ottobre troviamo il nuovo romanzo di Fabio Volo, La strada verso casa (Mondadori). Un eterno Peter Pan, che non riesce a decidere della sua vita, maturerà; il fratello maggiore, invece, è sempre andato avanti con decisione, ma la sua vita non è rosa e fiori come si crederebbe. Originalità a gogò, proprio come negli altri precedenti sei romanzi. Ma, intanto, a pochi giorni dall'uscita nelle librerie, il libro è volato - è proprio il caso di dirlo! - in cima al podio dei libri più venduti.
"Romanzo di formazione alla vita e alla violenza, racconto sulla passione per le idee e per le parole, storia d'amore, implacabile riflessione sulla natura sfuggente del successo e del fallimento" viene invece definito Il bordo vertiginoso delle cose (Rizzoli) di Gianrico Carofiglio, storia di uno scrittore in crisi che si trova a confrontarsi con il suo passato.
Medaglia di bronzo per Andrea Camilleri con il romanzo storico  La banda Sacco (Sellerio). La realtà siciliana e quella dei cinque fratelli Sacco in questo "western nostrano di onest'uomini indotti e costretti a farsi vendicatori".
Marco Malvaldi si conferma, con Argento vivo (Sellerio), una penna di eccezionale bravura e vivacità. Il protagonista di questo nuovo giallo è uno scrittore (sembra giunto il momento di chiedersi perché sempre più scrittori scrivono di scrittori, magari anche in crisi di idee...), a cui viene rubato il computer contenente il manoscritto del suo ultimo romanzo. "Da questo momento il file comincia a scivolare come argento vivo sul piano accidentato della sua avventura, e si insinua, imprendibile e vivificante come il metallo liquido degli alchimisti, nel tran tran quotidiano dei tanti e diversi protagonisti."
In quinta posizione troviamo Erri de Luca. Storia di Irene (Feltrinelli) raccoglie tre storie (Storia di Irene l'anfibia, Il cielo in una stalla e Una cosa molto stupida) poetiche, intense ed emozionanti, come solo de Luca sa fare.
Segue un altro nome noto, niente meno che Umberto Eco. In Storia delle terre e dei luoghi leggendari (Bompiani), Eco ci accompagna in un viaggio, accompagnato da illustrazioni e raffigurazioni, attraverso i luoghi immaginari di testi sacri e medievali, fumetti, film e, ovviamente, letteratura (da Ventimila leghe sotto i mari, al Milione, ad Alice nel paese delle meraviglie). Terre in cui sono stati proiettati sogni ed incubi "troppo ingombranti per il nostro limitato mondo reale", e che proprio per questo sono così importanti da conoscere.
Guadagna il settimo posto Andrea Vitali, medico condotto e scrittore prolifico. Il suo nuovo romanzo è ambientato sul lago di Como, nel suo paese natale, in una torrida estate degli anni Settanta. "Un ritrovamento fortuito, un marito sospettoso, una moglie giovane e disinibita dal caratterino pieno di aghi": ecco cosa promette Di Ilde ce n'è una sola (Garzanti).
Lo svedese Henning Mankell ha rispolverato la serie del commissario Kurt Wallander che, proprio mentre pensa ad una vita rilassata in campagna, scopre durante un giro di ricognizione del giardino lo scheletro di una mano umana. A chi apparteneva? Che storia c'è dietro? La mano (Marsilio) è all'ottavo posto nella classifica dei best-seller del mese di ottobre.
In Il principio passione (Garzanti), il teologo Vito Mancuso "assume la passione come prospettiva da cui leggere il mondo", espone le sue tesi a riguardo mettendo anche a confronto religioni, filosofie e scienza e tratta argomenti come il male, il peccato ma soprattutto l'amore, scopo supremo della vita.
Chiude la top-ten il nuovo romanzo di Khaled Hosseini, E l'eco rispose (Piemme). Una storia familiare che attraversa generazioni e continenti (dall'Afghanistan, a Parigi, a San Francisco, alla Grecia) e che questa volta si concentra "sul rapporto tra fratelli e sorelle, su come si amano, si feriscono e tradiscono, ma anche su come si stimano e si sacrificano l'uno per l'altro".

(articolo a cura di Elisa Gelsomino)

Fonti:
www.ibs.it
www.lafeltrinelli.it