Hucklebbery Finn, protagonista del Libro del Mese di Maggio 2014, ci conduce a bordo della sua zattera lungo il Mississipi per un viaggio in Stati americani che, circa vent'anni dopo la sua avventura, sarebbero stati protagonisti della Guerra di secessione come rappresentanti del sud. In gioco c'era il diritto all'autogoverno ed un forte attaccamento alla propria cultura e tradizioni, che a distanza di un secolo ancora sopravvivevano, influenzando la scena musicale e determinando addirittura la nascita di un genere: il Southern rock.

Lynyrd SkynyrdAllo scoppiare della Guerra di secessione americana, Huckleberry Finn sarebbe stato un uomo sopra i 30 anni e, se si fosse trovato ancora in Arkansas nella fattoria degli zii, probabilmente sarebbe stato arruolato tra le fila dell'esercito sudista.

Siamo nel 1861 e Abraham Lincoln è da poco stato eletto sedicesimo Presidente, quando 11 Stati del Sud si distaccano dalla nazione e creano gli Stati Confederati d'America. Gli Stati del Nord, non potendo impedire il distacco, decidono di riannettere la confederazione con l'invasione militare – formalmente in nome dell'abolizione della schiavitù, ancora in vigore negli Stati del Sud, ma in realtà per motivi economici. I giovani sudisti, meglio conosciuti come Dixie, si adunano sotto la bandiera sudista: più che per l'indipendenza o le leggi sulla schiavitù, combattono per difendere i loro campi, le loro strade e le loro case, le loro tradizioni, l'armonia razziale, l'orgoglio delle radici.

Le differenze culturali tra nord e sud degli Stati Uniti sono visibili ancora oggi. Perciò, non stupisce che nei mitici anni Settanta, mentre al nord si diffondevano rapidamente il rock progressivo e le sue varianti, al sud nascesse, in tutta risposta, un genere musicale puramente sudista.

È nel 1969 che i fratelli Duane e Gregg Allman fondano a Jacksonville, in Florida, la Allman Brothers Band, sviluppando per la prima volta un genere musicale che univa il meglio del blues, del rock, del country e del jazz.

Caratteristica principale del nuovo genere è lo spazio lasciato all'improvvisazione ed alle esibizioni live, piuttosto che all'incisione di singoli successi discografici. Ciò nonostante, alcune etichette discografiche – tra cui la Capricorn Records – si specializzano nella produzione di rock sudista, contribuendo non poco alla celebrità degli stessi Almann Brothers e della Marshall Tucker Band.

Nel giro di pochi anni, numerose band di Southern rock invadono la scena musicale degli Stati Uniti: 38 Special, Blackfoot, Molly Hatchet, ma soprattutto Lynyrd Skynyrd. Ispiratasi al blues del sud, al gospel e al country degli Allman Brothers – ma con un tocco più rock –, la band ottiene i primi successi significativi nel 1972, quando viene notata dal produttore Al Kooper, il quale le fa firmare un contratto con la MCA Records.

Bandiera sudistaIl primo album è Pronounced Leh-Nerd Skin-Nerd, titolo che richiama il nome del gruppo, storpiatura del nome dell'insegnante di educazione fisica delle scuole superiori dei componenti, il quale disprezzava i "capelloni". Uno dei titoli di punta di questo disco è Freebird, brano di eccezionale effetto diventato meritatamente un'icona del rock, utilizzato ancora oggi come colonna sonora in diversi film e videogiochi e richiesto spesso come bis alla fine dei concerti di musica rock in generale. Scritta da Ronnie Van Zant, cantante dei Lynyrd Skynyrd, e Allen Collins, chitarrista, la canzone è un omaggio a Duane Allman, chitarrista e cantante degli Allman Brothers Band, da poco morto in un incidente in moto. Dopo una prima parte lenta e cantata, il brano si sviluppa in un assolo per ben tre chitarre elettriche, abbastanza lungo da entrare nella storia.

Nel 1974 arriva il secondo album, nonché secondo successo: Second Helping. Il singolo Sweet home Alabama, contenuto nel disco, conquista le classifiche ed accompagna il momento di esplosione della band. I Lynyrd Skynyrd sono decisi a far sentire il "suono del sud" ed il loro stile inconfondibile ha ormai conquistato non solo il Dixieland ma gli Stati Uniti interi.

Gli anni Settanta proseguono sulla cresta dell'onda, con numerosi concerti e la pubblicazione di sei dischi, fino a quando, nel 1977, muoiono in un incidente aereo il cantante Ronnie Van Zant, il chitarrista Steve Gaines e la sorella corista Cassie Gaines; i sopravvissuti rimangono gravemente feriti e non possono far altro che sciogliere la band ed abbandonare il palcoscenico.

Tuttavia, tutti coloro che in seguito si sono cimentati nel Southern rock, non hanno potuto fare a meno di confrontarsi con l'impronta lasciata dai Lynyrd Skynyrd. E, se anche il genere è declinato negli anni Ottanta cedendo alla musica commerciale ed ai nuovi generi musicali, lo spirito Southern sopravvivrà di certo per sempre.


Allman Brothers Band - Statesboro blues
Marshall Tucker Band - Heard it in a love song
Blackfoot - Train Train
Lynyrd Skynyrd - Freebird
Lynyrd Skynyrd - Sweet home Alabama

(articolo a cura di Sergio Gelsomino)

Se vuoi collaborare con la Rubrica Letteraria del Club del Libro, segnalarci iniziative interessanti o semplicemente comunicare con noi, scrivici a:

Mail