In questa classifica dei libri più venduti nel mese di maggio 2014 troviamo solamente new entry – ad eccezione di Storia di una ladra di libri che slitta dal primo al secondo posto – ed otto su dieci titoli sono di autori italiani. Conquista la top ten l'ultimo romanzo di Sveva Casati Modignani. In terza posizione, i diari di Tiziano Terzani seguiti dal nuovo giallo di Andrea Camilleri. La seconda metà della classifica vede sfilare altri nomi eccellenti come Stefano Benni, Massimo Gramellini, Andrea Vitali e Paolo Giordano. In sesta posizione, Donna Tartt con Il cardellino, vincitore del Premio Pulitzer per la Narrativa 2014.

Nel suo ultimo romanzo breve, La moglie magica, Sveva Casati Modignani ci racconta una storia dolorosa e, purtroppo, attualissima. Una giovane moglie – Mariangela, da tutti soprannominata Magia – col tempo diventa sempre più chiusa in se stessa per via di un marito aggressivo, geloso e violento. Ma è anche la storia di un riscatto: perché Magia, ad un certo punto, si risveglia e trova il coraggio di ribellarsi e di riprendere in mano la sua vita.
Storia di una ladra di libri continua ad essere sulla cresta dell'onda e sarà sicuramente uno dei libri più letti sotto l'ombrellone quest'estate. Il giovane scrittore australiano di origini tedesche, Markus Zusak, si affida ad un narratore d'eccezione per svelarci le vicende di cui è protagonista Liesel: il nazismo, il dramma della sua famiglia, ma soprattutto l'amore per i libri, che diventeranno per la ragazza delle creature da salvare.
In terza posizione nella nostra top ten troviamo i diari postumi del grandissimo Tiziano Terzani, Un'idea di destino. Diari di una vita straordinaria. A dieci anni dalla morte, la moglie ha messo mano ai diari, alle lettere, agli appunti del giornalista, scrittore ed instancabile viaggiatore. La Storia si mescola alla sua storia personale, per darci il ritratto meraviglioso di un uomo e del suo lato più intimo.
Andrea Camilleri, lo sappiamo, è a dir poco prolifico: La piramide di fango è già il suo terzo romanzo del 2014. In questo nuovo giallo ambientato a Vigata, si indaga sulla morte di Giugiù Nicotra e tutti gli indizi sembrano condurre al mondo dei cantieri e degli appalti pubblici...
A metà classifica si piazza Pantera di Stefano Benni (con le illustrazioni di Luca Ralli). Il Lupo torna nelle librerie con un dittico di malinconici racconti brevi che si leggono quasi come un romanzo. In una sala da biliardo una sera fa il suo ingresso "una dark lady dal caschetto nero e dalla bocca rossa", Aixi invece è una dodicenne che vive in una capanna sul mare: entrambe hanno però un dolore dentro, entrambe devono scegliere se vivere davvero o solamente sopravvivere. Perché "il nostro destino non è ancora scritto e che l’ultima parola non è ancora detta". Se alcuni ne sono stati entusiasti, molti dei suoi lettori più fedeli non ne sono poi così convinti...
Donna Tratt ha vinto il Premio Pulitzer per la Narrativa 2014 con il suo terzo romanzo, Il cardellino: una lettura importante, quasi novecento pagine, che la scrittrice statunitense ha impiegato dieci anni a scrivere. Theo Decker si racconta attraverso un lungo flashback, a partire dalla perdita della madre durante un attentato, quando era appena tredicenne. Di lei e di tutto ciò che aveva prima di quel momento, non gli rimane che un dipinto, Il cardellino di Carel Fabritius (quadro realmente esistente e che pure si intravede, attraverso uno squarcio, nella meravigliosa copertina del libro). Un romanzo di difficile catalogazione, complesso eppure avvincente, unanimemente considerato un capolavoro.
La mia Londra, che conquista la settima posizione in top ten, è un po' autobiografia, un po' geografia di una metropoli. Simonetta Agnello Hornby, approdata per la prima volta a Londra neanche diciottenne, svela gli angoli più nascosti e suggestivi della sua città d'elezione e, nel frattempo, ci parla di sé: gli studi, il matrimonio e la nascita dei figli, la carriera di avvocato dei minori.
Massimo Gramellini ha selezionato 365 tra i Buongiorno che da quindici anni scrive in fondo alla prima pagina de La Stampa: "trecentosessantacinque, come i giorni di un almanacco dove i sorrisi si alternano ai sospiri e gli scatti di indignazione agli sberleffi, lasciando sempre una finestrella aperta per i sogni di passaggio che avessero voglia di entrare".
Ed ecco l'erede di Camilleri, Andrea Vitali, che è invece al suo secondo romanzo dell'anno. Dopo Premiata ditta sorelle Ficcadenti, a fine aprile è stato pubblicato Quattro sberle benedette. Bellano, la città in cui è nato e vive il medico condotto-scrittore, è ancora una volta l'ambientazione del romanzo: un romanzo corale, che ci porta alla fine del 1929 per leggere di "lettere anonime e il sospetto di uno scandalo vergognoso" che agitano il tranquillo paesino dove, altrimenti, "non succede nulla di che".  
Chiude la classifica il nuovo libro di Paolo Giordano, Il nero e l'argento, uscito il 6 maggio nelle librerie. Lo scrittore torinese, che con Il corpo umano non aveva saputo neanche lontanamente replicare l'enorme successo del suo esordio La solitudine dei numeri primi, ci riprova con questo romanzo breve che parla di una giovane coppia "felice e inesperta", di una famiglia moderna che scopre, inaspettatamente, crisi ed abbandono.

Ecco il riepilogo dei dieci libri più venduti nel mese di maggio 2014:

1° posto: La moglie magica di Sveva Casati Modignani (Sperling & Kupfer)
2° posto: Storia di una ladra di libri di Markus Zisak (Frassinelli)
3° posto: Un'idea di destino. Diari di una vita straordinaria di Tiziano Terzani (curatore A. Loreti, Longanesi)
4° posto: La piramide di fango di Andrea Camilleri (Sellerio)
5° posto: Pantera di Stefano Benni (Feltrinelli)
6° posto: Il cardellino di Donna Tratt (Rizzoli)
7° posto: La mia Londra di Simonetta Agnello Hornby (Giunti)
8° posto: La magia di un buongiorno di Massimo Gramellini (Longanesi)
9° posto: Quattro sberle benedette di Andrea Vitali (Garzanti)
10° posto: Il nero e l'argento di Paolo Giordano (Einaudi)

(articolo a cura di Elisa Gelsomino)

Se vuoi collaborare con la Rubrica Letteraria del Club del Libro, segnalarci iniziative interessanti o semplicemente comunicare con noi, scrivici a:

Mail