images/rubrica-letteraria/la-classifica-dei-libri-piu-venduti-novembre-2014.jpg

Ci avviciniamo al Natale e la classifica dei libri più venduti del mese di novembre potrebbe essere l'avvisaglia di ciò che troveremo sotto l'albero. Una top ten italianissima: i gialli di Carofiglio e Camilleri in vetta; D'Avenia, Baricco, il romanzo scritto a quattro mani da Gamberale e Gramellini; saggi di Vespa, Cazzullo e Recalcati. Presenze straniere solamente al terzo posto con il Re dell'avventura Wilbur Smith ed un libro per ragazzi a metà classifica. Ce n'è davvero per tutti i gusti...

Ritorna Guido Guerrieri nell'ultimo romanzo di Gianrico Carofiglio, La regola dell'equilibrio. Dopo dodici anni dalla sua comparsa in Testimone inconsapevole e quattro dalla sua ultima avventura con Le perfezioni provvisorie, l'avvocato Guerrieri questa volta assiste - tra leggi e coscienza - un magistrato accusato di corruzione.

Morte in mare aperto e altre indagini del giovane Montalbano di Andrea Camilleri conquista due posizioni in classifica rispetto allo scorso mese. Otto racconti, otto indagini molto diverse tra loro (dalla speculazione edilizia ai contrasti familiari), tutte ambientate negli anni Ottanta, quando Montalbano era giovane e viveva al massimo la propria vocazione.

È uscito il 3 novembre il nuovo libro del Maestro dell'avventura Wilbur Smith. Il dio del deserto è il quinto volume della saga ambientata nell'antico Egitto ed il protagonista è, ancora una volta, Taita, schiavo dall'ingegno multiforme, diventato consigliere del faraone.

In quarta posizione il nuovo romanzo di Alessandro D'Avenia. Ciò che inferno non è ha fatto centro e sta ricevendo unanimi consensi dai lettori. La vita di Federico, diciassettenne palermitano, si intreccia con quella di Padre Pino Puglisi: l'esperienza al quartiere Brancaccio, la mafia che impera, ma anche i pochi che hanno il coraggio di alzare la testa.

A metà classifica, Alessandro Baricco con Smith & Wesson: a vent'anni da Novecento, un nuovo testo scritto per il teatro. Siamo nel 1902 nelle cascate del Niagara, e tre personaggi cercano di dare una svolta alla loro vita: Smith, metereologo, Wesson, che raccoglie i corpi dei suicidi dal fiume, e Rachel, giovane giornalista in cerca di scoop. Un libricino che per alcuni confermerebbe il genio di Baricco, per altri invece è niente più di un prodotto di marketing.

È sempre bello trovare, nella top ten dei libri più venduti, un libro per ragazzi (a partire dagli 11 anni). Tutto merito di Greg, nato dalla penna di Jeff Kinney, e delle sue (dis)avventure. In Diario di una schiappa. Sfortuna nera il suo migliore amico si è fidanzato e non ha più tempo per lui, e a Greg non resta che affidarsi alla "Palla magica"...

Uno dei libri che in molti probabilmente troveranno sotto l'albero è Avrò cura di te di Chiara Gamberale e Massimo Gramellini, romanzo epistolare dei buoni sentimenti. Giò ha trentasei anni, una storia familiare complicata ed è stata abbandonata dal marito via e-mail. La notte di San Valentino, nella casa dei nonni in cui è tornata a vivere, Giò scrive al suo angelo custode... e lui, Filèmone, le risponde.

All'ottavo posto in classifica Italiani voltagabbana. Il sottotitolo, Dalla prima guerra mondiale alla Terza Repubblica sempre sul carro dei vincitori, è già più che indicativo dei contenuti di questo nuovo libro di Bruno Vespa, che arriva puntualissimo in libreria e con una massiccia campagna pubblicitaria. Vespa guarda all'ultimo secolo della storia d'Italia, da Mussolini a Renzi, e alla costante (innegabile) dei voltagabbana.

Racconta di un capitolo di storia d'Italia anche Aldo Cazzullo in La guerra dei nostri nonni. In occasione del centenario dall'inizio della Prima guerra mondiale, il giornalista ripercorre, in maniera appassionante e documentata da lettere, diari e testimonianze, la Grande Guerra, il fronte italiano e le donne e gli uomini che ne hanno preso parte.

Lo psicanalista Massimo Recalcati affronta un tema particolare nel suo saggio L'ora di lezione. Negli anni Settanta, a Milano, Recalcati incontra Giulia, giovane professoressa di lettere che porta fuoco a lezione, anziché sterili nozioni: quell'incontro lo salva e lo porta, oggi, a riflettere su chi sia l'insegnante, su quale sia il suo ruolo nella società attuale ed il significato profondo di una professione sempre più in declino.

Ecco il riepilogo dei libri più venduti nel mese di novembre 2014:

1° posto: La regola dell'equilibrio di Gianrico Carofiglio (Einaudi)
2° posto: Morte in mare aperto e altre indagini del giovane Montalbano di Andrea Camilleri (Sellerio)
3° posto: Il dio del deserto di Wilbur Smith (Longanesi)
4° posto: Ciò che inferno non è di Alessandro D'Avenia (Mondadori)
5° posto: Smith & Wesson di Alessandro Baricco (Feltrinelli)
6° posto: Diario di una schiappa. Sfortuna nera di Jeff Kinney (Il Castoro)
7° posto: Avrò cura di te di Chiara Gamberale e Massimo Gramellini (Longanesi)
8° posto: Italiani voltagabbana di Bruno Vespa (Mondadori)
9° posto: La guerra dei nostri nonni di Aldo Cazzullo (Mondadori)
10° posto: L'ora di lezione di Massimo Recalcati (Einaudi)

(articolo a cura di Elisa Gelsomino)

Se vuoi collaborare con la Rubrica Letteraria del Club del Libro, segnalarci iniziative interessanti o semplicemente comunicare con noi, scrivici a:

Mail