images/la-classifica-dei-libri-piu-venduti-gennaio2015.jpg

Resistono in classifica solamente Avrò cura di te, Storia di una ladra di libri, I tre giorni di Pompei e La guerra dei nostri nonni. New entry illlustri: Eco, Houellebecq e Camilleri. Entrano nella top ten l'autobiografia di un Navy Seal degli Stati Uniti ed il nuovo giallo di Antonio Manzini... e rientra Cinquanta sfumature di grigio.

Il libro più venduto del mese di gennaio 2015 è Numero zero di Umberto Eco: romanzo ambientato nella Milano della Seconda Repubblica, in una redazione giornalistica, che percorre un pezzo di storia d'Italia e svela complotti, logge segrete, piani oscuri. Il ritorno dell'Eco romanziere non ha convinto pienamente molti lettori, senza contare le recenti polemiche sul copia-incolla da Wikipedia ravvisato nel romanzo...

Sottomissione di Michel Houellebecq è andato a ruba, poiché uscito in Italia a una settimana di distanza dall'attentato alla redazione di Charlie Hebdo lo scorso 7 gennaio (data di uscita in Francia e motivo per cui Houellebecq è stato messo sotto scorta).  Il "romanzo più visionario e insieme realista" dello scrittore francese, che ha alimentato polemiche e dibattiti sulla tolleranza religiosa poiché racconta dell'ascesa all'Eliseo, nel 2022, del leader del (fittizio) Partito della Fratellanza Musulmana.

Dalla fantapolitica ai buoni sentimenti. Avrò cura di te di Chiara Gamberale e Massimo Gramellini scende dal primo al terzo posto ma rimane nel podio. Giò ha trentasei anni, una storia familiare complicata ed è stata abbandonata dal marito via e-mail. La notte di San Valentino, nella casa dei nonni in cui è tornata a vivere, Giò scrive al suo angelo custode... e lui, Filèmone, le risponde.

La relazione è il nuovo libro di Andrea Camilleri (17,00 euro per 177 pagine, peraltro), che questa volta racconta di Mauro Assante, funzionario dell'authority preposta al controllo della trasparenza delle banche italiane, che si trova a dover stilare una relazione particolarmente delicata...

In quinta posizione entra American Sniper, da cui Clint Eastwood ha tratto l'omonimo film. Come recita il sottotitolo, è la "autobiografia del cecchino più letale della storia americana", ovvero Chris Kyle, dalle selezioni fino alle operazioni speciali in cui è stato coinvolto tra il 1999 ed il 2009.

Ancora in classifica Storia di una ladra di libri di Mark Zusak: Liesel, ai tempi del nazismo, si trova ad essere una "ladra di libri" e a salvarli e custodirli anche a costo della sua stessa vita. Un libro che ha conquistato e continua a conquistare i lettori.

Passa dal terzo al settimo posto Alberto Angela con I tre giorni di Pompei. 23-25 ottobre 79 d.C.: l'eruzione del Vesuvio e la distruzione di Pompei ed Ercolano vengono ripercorse "ora per ora", anche attraverso il racconto e le vicende di personaggi storicamente esistiti (la ricca matrona Rectina, un cinico banchiere, un politico ambizioso).

Antonio Manzini riporta in libreria, dopo Pista nera e La costola di Adamo, il vicequestore Rocco Schiavone con Non è stagione: "una rilettura della tradizione del giallo all'italiana, capace di coniugare crimine e passione, lo sguardo più dolente e la risata più sfrontata".

Mancano pochi giorni all'uscita nelle sale cinematografiche dell'attesissimo Cinquanta sfumature di grigio e, in chiusura di classifica, torna a distanza di mesi il libro di E.L. James.

Per finire, La guerra dei nostri nonni di Aldo Cazzullo. In occasione del centenario dall'inizio della Prima guerra mondiale, il giornalista ripercorre, in maniera appassionante e documentata da lettere, diari e testimonianze, la Grande Guerra, il fronte italiano e le donne e gli uomini che ne hanno preso parte.

Ecco il riepilogo dei libri più venduti del mese di gennaio:

1° posto: Numero zero di Umberto Eco (Bompiani)
2° posto: Sottomissione di Michel Houellebecq (Bompiani) La regola dell'equilibrio di Gianrico Carofiglio (Einaudi)
3° posto: Avrò cura di te di Chiara Gamberale e Massimo Gramellini (Longanesi)
4° posto: La relazione di Andrea Camilleri (Mondadori)
5° posto: American Sniper di Chris Kyle (Mondadori)
6° posto: Storia di una ladra di libri di Markus Zusak (Frassinelli)
7° posto: I tre giorni di Pompei di Alberto Angela (Rizzoli)
8° posto: Non è stagione di Antonio Manzini (Sellerio)
9° posto: Cinquanta sfumature di grigio di E.L. James (Mondadori)
10° posto: La guerra dei nostri nonni di Aldo Cazzullo (Mondadori)

(articolo a cura di Elisa Gelsomino)

Se vuoi collaborare con la Rubrica Letteraria del Club del Libro, segnalarci iniziative interessanti o semplicemente comunicare con noi, scrivici a:

Mail