images/la-classifica-dei-libri-piu-venduti-febbraio-2015.jpg

Solamente due le new entry tra i libri più venduti di febbraio: Sette brevi lezioni di fisica di Rovelli e La parola contraria di Erri De Luca. La trilogia delle Cinquanta sfumature occupa ben tre posizioni, con il primo volume in vetta alla top ten. Ancora in classifica Storia di una ladra di libri, Sottomissione, Avrò cura di te. Resistono, anche se in calo, Numero zero e American sniper.

Il libro più venduto del mese di febbraio è Cinquanta sfumature di grigio, che dal nono posto di gennaio raggiunge la prima posizione, complice l’uscita della discussa trasposizione cinematografica. Pensavamo di essercene liberati e invece, a distanza di tempo, i tre volumi tornano prepotenti in classifica: Cinquanta sfumature di nero in terza posizione e Cinquanta sfumature di rosso in sesta. Sembra proprio che le avventure di Anastasia e di Mr Grey non abbiano ancora smesso di appassionare il pubblico femminile…

Sette brevi lezioni di fisica di Carlo Rovelli è esattamente ciò che suggerisce il titolo: un libriccino attraverso cui il lettore può entrare nel mondo della fisica: la teoria della relatività, la meccanica quantistica, l’architettura del cosmo, le particelle elementari. Divulgazione scientifica sì, ma con eleganza e chiarezza, anche per un pubblico digiuno degli argomenti trattati.

Storia di una ladra di libri di Markus Zusak non accenna a sparire dalla top ten dei libri più venduti e, tra alti e bassi (nell’ultimo mese ha guadagnato due posizioni), la storia della “ladra di libri” Liesel ai tempi del nazismo continua a conquistare i lettori.

L’ultimo romanzo di Umberto Eco dal primo posto in classifica scende al quinto e non sta forse avendo il successo e il riscontro sperato. Ambientato nella Milano della Seconda Repubblica, in una redazione giornalistica, Numero zero percorre un pezzo di storia d'Italia e svela complotti, logge segrete, piani oscuri.

Nella Francia del 2022, con all’Eliseo il leader del (fittizio) Partito della Fratellanza Musulmana, è ambientato invece il romanzo di fantapolitica Sottomissione di Michel Houellebecq, di cui ancora si continua a discutere.

Anche questo mese, a Sottomissione segue Avrò cura di te di Chiara Gamberale e Massimo Gramellini. Giò ha trentasei anni, una storia familiare complicata ed è stata abbandonata dal marito via e-mail. La notte di San Valentino, nella casa dei nonni in cui è tornata a vivere, Giò scrive al suo angelo custode... e lui, Filèmone, le risponde.

American Sniper, da cui Clint Eastwood ha tratto l'omonimo film, è la "autobiografia del cecchino più letale della storia americana", ovvero Chris Kyle, dalle selezioni fino alle operazioni speciali in cui è stato coinvolto tra il 1999 ed il 2009.

Chiude la classifica La parola contraria di Erri De Luca, 62 pagine in cui lo scrittore risponde all’accusa di istigazione al sabotaggio a favore della protesta No Tav in Val di Susa, accusa per il quale il 28 gennaio si è tenuta la prima udienza del processo che lo vede imputato. Il processo è, in realtà, un processo alla libertà di pensiero, di opinione, di espressione? La difesa di Erri De Luca è un’operazione semantica di recupero dei tanti e diversi significati di una parola – “sabotare”, ad esempio.

Ecco il riepilogo dei libri più venduti di febbraio:

1° posto: Cinquanta sfumature di grigio di E.L. James (Mondadori)
2° posto: Sette brevi lezioni di fisica di Carlo Rovelli (Adelphi)
3° posto: Cinquanta sfumature di nero di E.L. James (Mondadori)
4° posto: Storia di una ladra di libri di Markus Zusak (Frassinelli)
5° posto: Numero zero di Umberto Eco (Bompiani)
6° posto: Cinquanta sfumature di rosso di E.L. James (Mondadori)
7° posto: Sottomissione di Michel Houellebecq (Bompiani)
8° posto: Avrò cura di te di Massimo Gramellini e Chiara Gamberale (Longanesi)
9° posto: American sniper di Chris Kyle (Mondadori)
10° posto: La parola contraria di Erri De Luca (Mondadori)

(articolo a cura di Elisa Gelsomino)

Se vuoi collaborare con la Rubrica Letteraria del Club del Libro, segnalarci iniziative interessanti o semplicemente comunicare con noi, scrivici a:

Mail