images/rubrica-letteraria/dentro-il-libro-le-differenze-tra-uomo-e-donna-running-up-that-hill.jpg

Quando A s'innamora di Rhiannon, la fidanzata di Justin, il ragazzo di cui possiede il corpo per un giorno, si dà origine a tutta una serie di eventi che arricchiranno giorno dopo giorno la trama del Libro del Mese di Settembre 2015, Ogni giorno di David Levithan. Il primo segnale che fa capire a Rhiannon che qualcosa in Justin non va, è il fatto che questi inizi a cantare in auto, mentre la coppia si dirige all'oceano marinando la scuola. Levithan sceglie di far cantare al suo protagonista Running up that hill e la decisione non è casuale.

Running up that hill esce per la prima volta nel settembre 1985, cantata dalla splendida voce di Kate Bush. Il brano si adegua a quel filone musicale che dopo la rivoluzione sessuale del 1968 interessa tutta la musica pop occidentale. Il tema della canzone, infatti, è la differenza tra i sessi: per superare l'incompatibilità tra uomo e donna, per cercare di comprendere in cosa differisce il comportamento di un ragazzo da quello di una ragazza, bisognerebbe mettersi l'uno nei panni dell'altra e vivere una giornata diversa, per rendersi conto delle disuguaglianze che sì esistono, ma che possono essere accettate e condivise.

Per fare in modo che questa giornata abbia inizio, occorre fare un patto con Dio arrivando fino alla cima di un'alta collina e superandola, da cui il titolo del brano. La canzone in realtà avrebbe dovuto chiamarsi proprio A deal with God ("un patto con Dio"), ma la stessa Bush dichiarò di aver preferito togliere qualsiasi riferimento alla religione da una canzone, che seppure marginalmente parlava di sessualità, per evitare che il testo venisse soffocato dalle polemiche e perdesse il suo messaggio.

Messaggio che è stato recepito infatti più che bene, non soltanto dal mondo della musica: numerosi sono i film che dagli anni Ottanta in poi hanno preso spunto da questo testo per le loro trame. Gli scambi di corpi tra uomini e donne sono stati alla base di molti film tanto per la televisione quanto per il cinema. Uno tra i più esplicativi, è  Boygirl – Questione di sesso (2006), il cui titolo originale It's a boy girl thing gioca sui modi di dire "è una cosa da uomini" e "è una cosa da donne". Nel film infatti, Nell (Samaire Armstrong) e Woody (Kevin Zegers) sono il simbolo della classica gioventù americana: cheerleader lei e giocatore di football lui. Il loro rapporto è obbligato dal fatto di essere vicini di casa, ma i due non fanno altro che litigare, finché durante una gita scolastica una statua azteca compie un incantesimo: scambia le loro anime, facendo vivere a lei le esperienze di un liceale con la difficoltà di dover sempre competere con gli altri ragazzi, ed a lui le ansie e le preoccupazioni di una ragazza, che deve cercare di conquistare il suo posto in una società ancora troppo maschilista.

Anche il mondo della musica ha attribuito il giusto valore a questa canzone: molti gruppi infatti l'hanno rielaborata e riarrangiata, facendola diventare famosa ancor più di quanto già non fosse nella cultura pop di fine Novecento. Due in particolare sono le interpretazioni più celebri del brano. La prima è quella pubblicata nel 2003 dal gruppo Within Temptation, synphonic metal band olandese nata nel 1996, che ne realizza una versione orchestrale e metal come nel proprio stile. La versione più famosa tuttavia è quella dei Placebo, gruppo rock britannico fondato nel 1994. Sebbene anche questa canzone fosse stata realizzata nel 2003, la sua pubblicazione risale al 2007 nell'album Meds'. Questa versione del brano è diventata famosa grazie all'utilizzo fatto in varie puntate di numerose serie televisive, tra cui The O.C., The Vampire Diaries e soprattutto Bones (il brano fa infatti parte del soundtrack album ufficiale della serie, rilasciato nel 2008 con il titolo Bones: Original Television Soundtrack).

Non è un caso dunque che Levithan abbia scelto proprio questo brano per sottolineare l'esperienza di A, il protagonista del libro. Questi infatti ha l'opportunità di trovarsi indifferentemente nel corpo di ragazzi e ragazze, cambiando ogni giorno e scoprendo che non c'è nessuna differenza tra le esperienze quotidiane che è costretto a compiere: l'amore è sempre amore, i principi ed i valori della vita sono sempre i medesimi. La differenza tra uomo e donna in fondo non esiste.

 

Ascolti consigliati:

Running up that hill, Kate Bush (1985);

Running up that hill, Within Temptation (2003);

Running up that hill, Placebo (2007).

(articolo a cura di Francesco Gioia)

Se vuoi collaborare con la Rubrica Letteraria del Club del Libro, segnalarci iniziative interessanti o semplicemente comunicare con noi, scrivici a:

Mail