images/rubrica-letteraria/dentro-il-libro-ritratti-autore-jamie-ford.jpg

Abbiamo conosciuto Jamie Ford con il suo primo romanzo Il gusto proibito dello Zenzero, Libro del Mese di Marzo 2010, e lo abbiamo talmente apprezzato che la nostra community ha deciso di eleggere Libro del Mese di Gennaio 2016 proprio la sua seconda opera, Come un fiore ribelle.

Jamie Ford è nato il 9 luglio del 1968 a Eureka, in California. Laureato in Design presso l'Istituto d'Arte di Seattle, oggi è uno scrittore affermato grazie soprattutto al suo esordio, Il gusto proibito dello zenzero.

Nei suoi libri i protagonisti sono invariabilmente cinesi, e non a caso. Il padre di Ford, nativo di Seattle, era di origine cinese: il cognome Ford discende dal bisnonno Min Chung, emigrato in Nevada nel 1865 dove cambiò nome in William Ford. La sua bisnonna, Loy Lee Ford, fu la prima donna cinese ad avere una proprietà in Nevada.

Il gusto proibito dello zenzero, Libro del Mese di Marzo 2010, ha vinto diversi premi, ricevuto recensioni entusiastiche ed è stato tradotto in 34 lingue. Ambientato nel quartiere giapponese Nihonmachi di Seattle durante la Seconda guerra mondiale, narra ciò che un ragazzino cinese americano e la sua amica giapponese Keiko (e tanti orientali come loro) hanno vissuto dopo l'attacco dei giapponesi a Pearl Harbor.

Nel 2013 Ford ha pubblicato il suo secondo romanzo, Come un fiore ribelle, Libro del Mese di Gennaio 2016, il cui protagonista è un orfano di dodici anni cinese americano, che si ritrova nella Chinatown di Seattle tra gli anni '20 e gli anni '30.

In entrambi i romanzi, Ford ha puntato sulle travolgenti emozioni, raccontando storie intense, contornate e ben definite dalla musica, che viene utilizzata come time marker per delineare perfettamente il periodo storico. Affascinato dalle figure femminili molto forti, come da lui affermato, Ford riserva nei suoi libri un posto anche a loro, prendendo spunto dalla figura di sua nonna  e dalle condizioni femminili nelle comunità cinesi.

Ha pubblicato, inoltre, racconti in antologie di fantascienza apocalittica e post-apocalittica curate da Joseph Adams e Hugn Howey.

Vive con Leesha Procopio, conosciuta in un gruppo di lettura in biblioteca. Si sono sposati, secondo la numerologia cinese che vede nell'otto il numero fortunato, l'8/8/2008 alle 08:08. Adesso hanno una famiglia mista di sei adolescenti.

Fonte: Un libro sul comodino

(articolo a cura di Katya Scarvaglieri)

Se vuoi collaborare con la Rubrica Letteraria del Club del Libro, segnalarci iniziative interessanti o semplicemente comunicare con noi, scrivici a:

Mail