images/rubrica-letteraria/la-classifica-dei-libri-piu-venduti-luglio-2016.jpg

Cosa hanno letto a luglio i lettori, magari in vacanza? I gialli conquistano il podio con Manzini, Camilleri e De Giovanni; dopo Jojo Moyes, Lucinda Riley e Marcello Simoni, l'ultimo romanzo di Simonetta Agnello Hornby; La scuola cattolica di Edoardo Albinati, vincitore dell'ultima edizione del Premio Strega; il libro della youtuber Sofia Viscardi… e, per concludere, ancora lei: L'amica geniale di Elena Ferrante.

Il libro più venduto del mese di luglio è 7-7-2007 (Sellerio) di Antonio Manzini,  non solo nuova indagine del vicequestore Rocco Schiavone, che questa volta si occupa di un "caso di bravi ragazzi", ma anche salto nel suo passato, in una vita precedente di cui finora i lettori avevano solo potuto immaginare.

Scende in seconda posizione il centesimo romanzo di Andrea CamilleriL'altro capo del filo (Sellerio), che vede Montalbano occuparsi degli sbarchi dei migranti e, inaspettatamente, arrivare un delitto su cui indagare. E pare che Montalbano sia ritornato in grande stile.

E a concludere questo trittico di giallisti, Maurizio De Giovanni con il suo Ricciardi. In Serenata senza nome (Einaudi) un pugile emigrato da giovane negli Stati Uniti torna in Italia, dalla sua Concettina, scoprendo che nel frattempo ha sposato un altro, e viene ucciso qualche giorno dopo…

A seguire e cambiando decisamente genere, il tascabile di Io prima di te (trad. M.C. Dallavalle, Mondadori) di Jojo Moyes. Un romanzo che ha avuto e continua ad avere un grandissimo successo, una storia d'amore che potrebbe sembrare banale ma banale non è, soprattutto per come ce la racconta la Moyes. Louisa, che ha costruito la sua vita su certezze che a un certo punto vengono messe in discussione, si ritrova a fare da assistente a Will, un tempo uomo di successo, finito in sedia a rotelle dopo un terribile incidente…

Lucinda Riley torna in libreria con Il segreto di Helena (trad. L. Taiuti, Giunti): un'ex ballerina classica riceve in eredità dal padrino una tenuta a Cipro e torna, con la famiglia, su quell'isola in cui per la prima volta si era innamorata… un'isola che custodisce anche segreti, suoi e non solo.

Dopo L'abbazia dei cento inganni e L'abbazia dei cento delitti, Marcello Simoni conclude la sua trilogia con L'abbazia dei cento inganni (Newton & Compton): siamo nella Ferrara del XIV secolo, ancora tra misteri, intrighi e colpi di scena.

Simonetta Agnello Hornby resta in classifica con il suo ultimo romanzo, Caffè amaro (Feltrinelli), storia di un amore nella Sicilia dagli anni Venti alla Seconda guerra mondiale, di cui vi abbiamo raccontato in questo articolo.

In ottava posizione La scuola cattolica (Rizzoli) di Edoardo Albinati, monumentale romanzo vincitore dell'ultima edizione del Premio Strega. Ambientato a Roma negli anni  Settanta, tra le pareti di quella scuola privata frequentata non solo dall'autore, ma anche dagli autori del Delitto del Circeo.

Ancora nella top ten il libro della youtuber Sofia ViscardiSuccede (Mondadori): un diario scritto "per post", come su Facebook, per raccontare la vita di una ragazzina milanese divisa tra scuola, amiche, genitori, social, amore e chi ne ha più ne metta.

Stabile in chiusura di classifica L'amica geniale (Edizioni e/o) di Elena Ferrante, long seller uscito nell'ormai lontano 2011.

(articolo a cura di Elisa Gelsomino)

Se vuoi collaborare con la Rubrica Letteraria del Club del Libro, segnalarci iniziative interessanti o semplicemente comunicare con noi, scrivici a:

Mail