SINOSSI

Una fioraia procace e volgarotta viene educata per scommessa da un professore di fonetica e diventa simile a una principessa, ma perde gran parte della sua spontaneità e del suo fascino. Una delle opere più famose di Shaw

RECENSIONE

Nella mitologia greca, Pigmalione era il leggendario re di Cipro e scultore che si innamora della sua scultura raffigurante la dea Afrodite; il drammaturgo irlandese George Bernard Shaw reinterpreta questo mito in uno dei suoi maggiori capolavori ambientati a Londra, trasferendo la figura dello scultore mitico in Mr. Higgins, un professore di fonetica che si assume il compito di trasformare una stracciona ed ignorante (ma solo all'apparenza) fioraia di nome Eliza Doolittle in una donna di classe, degna di essere paragonata ad una principessa. La ragazza si dimostra favorevole alle intenzioni di Mr. Higgins, in quanto riconosce che necessita di essere più colta e sofisticata se vuole diventare una signora in un negozio di fiori (a lady in a flower shop). Durante l'addestramento, il professore inizia ad innamorarsi sempre più della nuova Eliza, una donna raffinata e non più rozza e che dimostra una maggiore sicurezza interiore e tenacia. Il testo teatrale di Shaw è molto divertente e dinamico e risulta ancora più interessante se letto in lingua originale, in quanto si riesce a notare la differenza fra l'eleganza di Mr. Higgins, sottolineata da un Inglese perfetto e molto accurato, e l'ignoranza di Eliza, sottolineata invece dal Cockney, un dialetto londinese. "Pigmalione" inoltre affronta un tema molto sentito tipico dell'inizio del Novecento (da notare infatti che il testo è stato composto nel 1912), ovvero l'emancipazione delle donne: Eliza vuole diventare indipendente e vivere del proprio guadagno esattamente come un uomo, per questo motivo decide di cambiare affinché diventi un’affermata titolare di un negozio di fiori. Infine bisogna ricordare che, fra le tante trasposizioni cinematografiche, la più amata è forse quella con la splendida Audrey Hepburn, ossia il musical "My fair lady", nel quale l'attrice interpreta l'indimenticabile Eliza.

[RECENSIONE A CURA DI ROBY]

Autore George Bernard Shaw
Editore Mondadori
Pagine 160
Anno edizione 1993
Edizione Collana Oscar classici moderni
Lingua Italiano
ISBN-10(13) 9788804368342
Prezzo di copertina 9,00 €
Categoria Altri generi